Uccisero i rispettivi coniugi e si sposano in carcere

di Romina Caruso 24 Agosto 2011 19:02

Ieri mattina si sono sposati nel  carcere di Dozza,  a Bologna, Francesca Brandoli e Luca Zambelli. La coppia era in carcere in quanto entrambi hanno ucciso i rispettivi coniugi. Nel 2008 Luca accoltellò Stefania Casolari e cercò inutilmente di fuggire. Mentre Francesca uccise il marito, Davide Ravarelli, con l’aiuto del suo amante Christian Cavaletti, nel 2007 a Reggio Emilia, che ora sta scontanto l’ergastolo. Molti parenti delle vittime e dei due neosposi eran contrari al matrimonio che è durato circa un’ora e alla quale hanno partecipato pochissime persone. La madre di Zambelli, infatti, aveva chiesto al sindaco di Bologna, Virginio Merola, di non celebrare le nozze ma l’amministrazione, dopo aver provveduto a verifiche, non ha potuto opporsi alla volontà degli sposi.Il matrimonio è stato celebrato da Maurizio Cevenini, consigliere comunale di Bologna recordman di riti civili. Luca, elettricista di 42 di Sassuolo è stati poi condannato a 18 anni mentre Brandoli a 38 anni di carcere.

Commenti