Tokyo: verme in gola dopo aver mangiato sushi, ma in Italia non accadrà

In Giappone una donna si ritrova con un verme in gola dopo aver mangiato sushi, ma niente allarmismi in Italia.

di Maria Barison 15 Luglio 2020 9:52

Nelle ultime ore è arrivata dal Giappone una notizia che ha non poco destabilizzato gli amanti del sushi, causa la scoperta di una giovane donna che si è recata in ospedale con un verme in gola dopo aver consumato sashimi.

Si tratta di una situazione non del tutto anomala, con altri episodi simili capitati in passato anche in altre zone del mondo dopo aver mangiato pesce crudo. Il problema è che una cosa del genere può accadere solo se la materia prima non è di prima scelta e soprattutto non è sottoposta alle dovute norme igieniche. Capita insomma di fare i conti con qualche piatto realizzato con ingredienti non di grande qualità, ma quando si tratta di pesce crudo il problema potrebbe diventare alquanto importante, proprio come accaduto a questa giovane donna di Tokyo.

Perché ci si può imbattere in parassiti dopo aver consumato il sushi?

Quando si mangia pesce crudo, se questo non risulta essere di ottima qualità e l’igiene non è di casa, ecco che può svilupparsi questo parassita, lo pseudoterranova azarasi, che si annida all’interno dello stomaco e si rimuove tramite endoscopia. Può però capitare, come il caso della donna giapponese, che si possa sviluppare anche intorno alle tonsille e creare non poco dolore e fastidio. Sono ben 20mila i casi nel mondo ogni anno ed è principalmente il sushi la causa del proliferarsi di tale infezione da parassita. Inevitabilmente però, quando si leggono notizie di questo tipo, si inizia anche a creare dell’allarmismo nel nostro Paese e le persone più facilmente suscettibili possono pensare che consumare pesce crudo possa creare questo tipo di problematiche.

In Italia difficile trovarsi in situazioni di questo tipo

In Italia non si è mai verificata una situazione di questo tipo, con un verme cresciuto nell’organismo umano dopo aver mangiato sushi e questo perché i controlli sono nettamente superiori rispetto agli altri Paesi del mondo. C’è molta più attenzione nella scelta degli ingredienti, si punta solo ed esclusivamente su pesce di qualità e ben selezionato, senza poi contare i controlli sanitari costanti. Il cibo nel nostro Bel Paese è sacro, che sia italiano o di un’altra cultura, si punta solo e sempre sulla qualità. Continuate quindi tranquillamente a consumare sushi, non c’è alcun rischio di ritrovarsi in Italia con notizie come quella arrivata dal Giappone.

Commenti