Terremoto in Emilia, due nuove scosse nella notte

Una nuova scossa di terremoto ha svegliato la popolazione emiliana, già colpita da forti sismi nei mesi scorsi.

di Elena Arrisico 23 Luglio 2012 10:58

Di nuovo paura in Emilia Romagna, dove la scorsa notte una scossa di terremoto di magnitudo 2.6 della scala Richter ha colpito, nuovamente, questa terra ancora segnata dai forti sismi che l’hanno colpita nei mesi scorsi, svegliando la popolazione che dormiva.

Il sisma è stato rilevato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), che ha reso noto l’epicentro della scossa avvenuta tra le province di Reggio Emilia e di Modena. Il terremoto ha avuto ipocentro a 8,2 chilometri di profondità e, per fortuna, non sono stati registrati danni o vittime.

Il lieve sisma – che si spera sia stato un episodio isolato – è stato avvertito anche nelle vicinanze dei comuni reggiani di Fabbrico, Reggiolo e Rolo ed in quelli modenesi di Carpi e Novi di Modena. La scossa di terremoto avvenuta la scorsa notte è stata avvertita dalla popolazione anche in provincia di Mantova, per la precisione nei comuni di Gonzaga e Moglia.

Commenti