Tennessee: cattivo odore allerta studio legale che evacua

Nella giornata di ieri gli occupanti della struttura hanno incominciato sentire un odore penetrante, ignorati dai responsabili evacuano per timore di tossicità.

di Vincenzo Avagnale 9 Ottobre 2011 12:02

I lavoratori dell’ufficio legale Dunway hanno ravvisato un odore simile a quello del petrolio grezzo nella prima mattinata di ieri. All’inizio l’odore era localizzato ad alcuni settori dell’edifico, ma visto il rafforzarsi della penetrante flagranza hanno dapprima utilizzato delle maschere di sicurezza, per poi evacuare del tutto.

L’ufficio dell’avvocato David Dunway è stato quindi evacuato da lui e dai suoi collaboratori. Avevano già avuto disagi giovedì, “è un odore simile a petrolio grezzo, è come prendere olio da motore oppure lo scarico fognario di un palazzo” ha detto Herman Bailey, direttore dell’ufficio Dunaway.

I funzionari de LaFollette utilities, funzionari dell’azienda che gestisce servizi che vanno dallo smaltimento dei rifiuti alla produzione dell’energia elettrica, hanno poi scoperto che questa descrizione era più vicina alla verità di quanto non credessero gli impiegati dello studio legale.  Diversi camion infatti dovevano trasportare acqua nell’edificio, mentre invece avevano trasportato per errore liquami fognari. Questi si erano mischiati all’acqua e passando per le tubature avevano avvelenato l’acqua e provocato il cattivo odore.

Ancora da definire i danni per la salute, che sarebbero pochi vista la tempestività della segnalazione, ma assolutamente da non sottovalutare. Non stupirà quindi sapere che lo studio legale ha deciso di fare causa alla società multiservizi per l’incompetenza dimostrata e lo spregio per la salute.

Sento in gola un sapore terribile che non va via col passare dei giorni, io e diversi altri abbiamo una tosse di cui i medici non riuscivano a capire la causa. LeFollette ci ha fatto un danno terribile oltre che una cosa schifosa!” Ha spiegato indignata Amy Bean, assistente nello studio legale.

L’ufficio dovrà rimandare gli intenti di vendetta legale almeno per la prossima settimana, tempo necessario a LeFollette per rimettere in ordine la situazione. “Un episodio gravissimo” ha commentato David Dunway, titolare dello studio legale, “faremo valere i nostri diritti ad un risarcimento, che pur non restituendoci la nostra salute almeno insegnerà a LeFollette a svolgere più seriamente il proprio lavoro“.

Tags: petrolio
Commenti