Svizzera, pullman contro un tunnel: 22 bambini morti

Sono 28 in tutto le vittime del tragico incidente, avvenuto martedì notte a Sierre, nel cantone Vallese. Sconosciuti i motivi dello schianto.

di Giulio Ragni 14 Marzo 2012 9:47

Un tragico incidente stradale è avvenuto nella notte tra martedì e mercoledì a Serre, in Svizzera, località del cantone Vallese: un pullman con a bordo due scolaresche, che stavano facendo ritorno in Belgio dopo una vacanza sulla neve,  ha urtato violentemente contro la parete di un tunnel, per motivi ancora sconosciuti. Il bilancio è di ventotto vittime, ventidue delle quali bambini, mentre altri ventiquattro sono feriti, alcuni in maniera grave. Morti anche i due autisti della vettura.

Il pullman trasportava in tutto 52 passeggeri, due classi delle scuole medie provenienti dalle città di Lommel e Heverlee, situate nelle Fiandre. Le forze dell’ordine stanno vagliando tutte le possibili ipotesi alla base della sciagura, ma i siti di informazione svizzeri e belgi ipotizzano un possibile colpo di sonno dell’autista, unito alla velocità troppo sostenuta del mezzo, che si è andato a schiantare sulla parete sinistra di una galleria autostradale, finendo poi incastrato in un cunicolo di sicurezza. Costernato il primo commento del ministero degli Esteri belga Didier Reynders, il quale ha anche riferito che il pullman era stato noleggiato insieme ad altri due mezzi da un gruppo cristiano: “È incomprensibile quanto successo, c’erano tre bus in fila, e solo uno è rimasto coinvolto nell’incidente, senza peraltro coinvolgere gli altri mezzi“.

Anche il premier belga Elio Di Rupo ha rilasciato una dichiarazione sull’incidente, annunciando che si recherà oggi stesso in Svizzera sul luogo della tragedia: “Il primo ministro ha preso conoscenza con costernazione dell’orribile incidente avvenuto in Svizzera. È un giorno tragico per tutto il Belgio: i miei pensieri si rivolgono in primo luogo alle vittime e ai loro familiari. Il governo belga sta facendo il possibile affinché le famiglie delle vittime siano informate nel modo più dignitoso e per organizzare il viaggio verso il luogo dell’incidente“.

I feriti intanto sono stati trasportati presso quattro ospedali del cantone Vallese, e circa duecento persone sono state coinvolte nelle prestazioni di soccorso, insieme a 12 ambulanze e 8 elicotteri per portare d’urgenza le vittime negli ospedali. Le operazioni sono durate l’intera notte, ed ora  i rottami del mezzo sono stati rimossi dalla galleria.

Commenti