Si sveglia dal coma e accusa il marito: “Mi ha spinta dal balcone”

La donna di 29 anni, una volta sveglia, ha ricordato tutto e ha accusato il marito che è stato arrestato per tentato omicidio.

di Elena Arrisico 1 Ottobre 2012 10:33

Una donna, appena svegliatasi dal coma, ha dichiarato di essere stata aggredita dal marito: il fatto è accaduto a Lentini, in provincia di Siracusa.

La donna – una ragazza romena di 29 anni – si è risvegliata dal coma farmacologico presso l’ospedale di Catania dove si trovava ricoverata e ha confessato di essere stata spinta giù dal balcone dal marito, che voleva ucciderla. L’uomo – che si chiama Cuti Costel e ha 34 anni – è stato, quindi, fermato dai Carabinieri che l’hanno arrestato con l’accusa di tentato omicidio.

La ragazza ha ricordato tutto ciò che le era accaduto prima di perdere i sensi e ha raccontato di essere stata aggredita dall’uomo, lo scorso agosto, durante una lite che pare sia avvenuta per motivi passionali; per questa ragione, il marito l’avrebbe spinta, facendola volare dal primo piano della loro casa in un palazzo che si trova in periferia a Lentini, in provincia di Siracusa.

La ragazza romena ha riportato lesioni gravissime alla colonna vertebrale che, molto probabilmente, le causeranno un’invalidità permanente.

Commenti