Scandalo in Parlamento, deputati in crociera a prezzi ridotti

Il Portaborse ci accompagna oggi nell'ufficio viaggi di Montecitorio alla scoperta delle agevolate offerte di vacanza per i deputati.

di Simona Vitale 5 Maggio 2012 15:49

Il nostro amico Portaborse ancora una volta ci descrive uno scenario volto ad offrirci notevoli spunti di riflessione. A Montecitorio esiste un ufficio, con apertura alle ore 9:00 e chiusura alle ore 20:00, in un’area del Parlamento tutt’altro che istituzionale, tra salottini e stanze di rappresentanza. Da quest’ufficio arriva da uno stereo poggiato su uno scaffale una musica hawaiiana che va a rompere il religioso silenzio del Palazzo. Tra manifesti di spiagge bianche e diversi depliant, il Portaborse capisce di essere giunto nell’agenzia viaggi del Parlamento. Ebbene sì, il Parlamento ha una sua agenzia viaggi interna.

Qui il sogno di una vacanza paradisiaca verso mete vicine e lontane diventa realtà. Il tutto a prezzi estremamente contenuti rispetto a noi comuni mortali. Già. Non basta che un onorevole vada a guadagnare all’incirca 15 mila euro al mese, ma deve aver pure la possibilità di andarsene in vacanza a prezzi stracciati. La Costa Crociere, date le vicende relative al naufragio della Costa Concordia, deve riguadagnare terreno e di per sè già cerca di offrire crociere a prezzi vantaggiosi per tutti. Dai 151 euro al giorno, inizialmente previsti per una crociera Costa, ma le ultime politiche della società consentono di viaggiare con uno sconto del 40%, andando così a pagare 8o euro al giorno. Ma non per tutti. I deputati pagheranno invece 65 euro al giorno per fare una bella crociera.

Il deputato che invece deciderà di andarsene in vacanza in autunno pagherà per una crociera l’irrisoria cifra (per un parlamentare) di 45 euro al giorno. Le mini crociere con Costa Deliziosa, che durano 6 giorni e vanno a toccare Napoli, Cagliari, Malta, Savona, Ajaccio costano solo 40 euro al dì. E tutto questo non solo perché Costa attraversa un momento di crisi. Sharm el Sheikh: 7 notti al Veraclub Queen Village View Area con formula all inclusive e voli inclusi al prezzo di 630 euro. Cinquecento euro è, invece, il costo di una settimana a Marsa Alam in Egitto nel Veraclub Elphistone. Una sorta di vacanza a 5 stelle. E non finisce certo qui. Il tutto senza dimenticare i 15 mila euro al mese di stipendio di un parlamentare. A voi pensieri e riflessioni in merito

Commenti