Proteggeva i preti pedofili, arrestato Monsignor Lynn

L'uomo è stato condannato per aver coperto gli abusi perpetrati da altri preti a minori, riassegnandoli ad altre parrocchie.

di Simona Vitale 25 Luglio 2012 16:04

Un giudice ha condannato Monsignor William Lynn, il più alto esponente della Chiesa Romana Cattolica negli Stati Uniti, a trascorrere da tre a sei anni in una prigione di Stato, facendo di lui il più alto funzionario in grado della chiesa cattolica degli Stati Uniti ad essere imprigionato nello scandalo mondiale che ha coinvolto il mondo del clero per il reato di pedofilia. Lynn, che ha servito come segretario per il clero dell’arcidiocesi di Philadelphia dal 1992 al 2004, è stato condannato lo scorso 22 giugno per aver coperto degli abusi sessuali a danni di bambini commessi da preti pedofili, anziché denunciarli. Il tutto al fine di evitare lo scandalo.

Lynn non è mai stato accusato di abusi e non ha mai incontrato le vittime dei preti in questione. Alla sentenza, letta nella giornata di ieri 24 luglio, il giudice M. Teresa Sarmina ha biasimato Monsignor Lynn per non aver sostenuto e protetto i bambini, vittime degli abusi dei preti. Lynn è stato descritto come un uomo colto che sa distinguere ciò che è giusto da ciò che è sbagliato, ma che ha scelto male, dicendo che aveva schermato, protetto e aiutato dei veri e propri “mostri in abito talare”.

Monsignor Lynn aveva l’incarico di assegnare i preti alle parrocchie e indagare sulle denunce di abusi sessuali. Secondo l’accusa, l’uomo aveva rigettato accuse credibili riassegnando preti pedofili ad altre chiese, evitando così lo scoppio dello scandalo.

Il Procuratore distrettuale Seth Williams ha chiesto alle vittime di abusi del clero di chiamare la polizia prima di andare dai funzionari della Chiesa. Ha anche riferito che l’inchiesta sugli abusi sessuali nella chiesa è in corso. Gli avvocati della difesa hanno fatto sapere di avere intenzione di impugnare la sentenza. Questo è il primo caso negli Stati Uniti in cui un’autorità cattolica viene ritenuta colpevole di un crimine legato ad ccuse sessuali nei confronti di minori da parte di altri prelati.

Commenti