Padre di 30 figli chiede aiuto dello stato

Desmond Hatchett non riesce a sostenere gli obblighi di mantenimento dei suoi pargoli avuti con ben 10 madri diverse.

di Simona Vitale 20 Maggio 2012 12:20

Ha 33 anni ed è padre. Fin qui nulla di strano. Se non fosse che Desmond Hatchett è padre di ben 30 bambini, avuti con 10 madri diverse. I suoi figli hanno un’età compresa tra 0 e 14 anni e, in tempi di crisi come quelli che corrono, in cui è difficile già mantenerne uno di figli, ha deciso di chiedere un aiuto allo stato giacché non riesce a mantenere economicamente tutti i suoi pargoli. Sicuramente Desmond ci ha messo del suo per aggravare una situazione che già si presentava molto difficile. Nel 2009 l’uomo era già finito nel mirino della giustizia, quando di figli ne aveva “solamente” 21 e con il suo salario al minimo non riusciva a provvedere al mantenimento dei bambini. Tanto che in un solo giorno aveva 11 cause pendenti con le madri dei suoi figli.

Alla fine le autorità gli avevano imposto di pagare un assegno mensile di 400 dollari al mese, da spartire con tutte le madri. Tuttavia il super papà non è riuscito ad adempiere ai suoi obblighi ed, in alcuni casi, le madri hanno percepito meno di 2 dollari al mese. Nel 2009 Desmond, classificato da Wikipedia come il 26° uomo al mondo con più figli, aveva promesso di smettere di procreare ma, con una media di circa 3 figli all’anno, non è riuscito a smettere di seguire i suoi impulsi e la costituzione del Tennessee (stato USA di dove l’uomo è originario) non può impedirgli di mettere incinte delle donne consenzienti.

Molti blog americani si sono dati da fare nel raccogliere le opinioni del popolo statunitense che sembra concorde nel ritenere che l’uomo vada fermato con una sola parola: “vasectomia”.  Per molti suoi concittadini di Knowville, intervistati dai giornalisti, Desmond andrebbe castrato, oppure dovrebbe finire in carcere per inadempienza. D’altronde l’uomo ha molta confidenza con il carcere, visto che è stato spesso in cella per diversi reati, tra cui violenza domestica e furto.

Tags: papà · stato · usa
Commenti