Onlyfans creator usa il sesso per uscire dallo shadow ban di Instagram

Fin dove si spinge una creator per favorire il proprio account social?

di Maria Barison 21 Maggio 2022 18:57

Kitty Lixo, che ha un seguito in crescita su Instagram, ha fatto la dichiarazione scioccante sul podcast “No Jumper”. L’host del podcast Adam John Grandmaison ha caricato il segmento su Twitter con la didascalia “Come recuperare il tuo Instagram se viene eliminato“. Un creatore di OnlyFans ha affermato durante una recente apparizione in un podcast di aver fatto sesso con i dipendenti Meta per ripristinare il suo account Instagram bloccato.

Tutto quello che devi fare è trovare qualcuno a cui piace davvero tanto“, si sente dire l’influencer nella clip, che è stata vista oltre 1,4 milioni di volte. Su Instagram, Lixo ha spesso collegato il suo account OnlyFans, che ha contenuti per adulti. Sebbene non sia stato chiarito cosa abbia bloccato il suo account, Meta ha aggiornato le sue linee guida della community nel dicembre 2020 per vietare la pubblicità di contenuti per adulti. Un portavoce di Facebook è stato citato da Refinery29 l’anno scorso dicendo che “sebbene OnlyFans non sia un sito Web porno, sappiamo che può essere utilizzato in quel modo, quindi agiamo sugli account che condividono link OnlyFans se abbinati ad altri contenuti sessualmente allusivi. ”

La prima volta che mi hanno chiuso il mio Instagram, ho cominciato a dormire con un ragazzo amico che lavora per la piattaforma. È stato davvero carino da parte sua farmi recuperare l’account” ha dunque poi spiegato Kitty Lixo. Lixo ha poi spiegato che il sistema di revisione di Instagram implementa un noioso processo che coinvolge più persone che gestiscono una revisione dell’account. Dunque qual miglior modo per accelerare i tempi se non questo? Ha cercato tramite linkedin impiegati che lavorassero per l’azienda e “Ci siamo incontrati ed ho fatto sesso con alcuni di loro, e sono stato in grado di riavere il mio account due o tre volte“, ha affermato ancora Lixo. Ha descritto questo suo modo di fare come “relazioni strategiche” senza il fine di “scambio dei favori” secondo i quali non ci sarebbe stata nessuna coercizione, nessun favore o forzatura in tutto questo processo. Giorni dopo che l’intervista è diventata virale, la sua pagina del podcast è stata rimossa. NextShark ha contattato Meta per un commento sulle accuse di Lixo. Un comportamento che getta ulteriori ombre sul mondo dei social e l’uso che se ne fa, perché per quanto non abbia fatto nulla di così grave, resta un comportamento che molte ragazzine potrebbero tranquillamente replicare creando dunque un precedente storico grave.

Commenti