Nel 2007 muore una ragazza di 16 anni e ora le arriva la tessera sanitaria

di Romina Caruso 23 agosto 2011 19:41

Nel 2007 morì, a soli 16 anni, una ragazza durante un’operazione di appendicite all’ospedale di Vibo Valentia. Proprio durante l’intervento, infatti, si verificò un black out e Federica Monteleone perse la vita. Ora alla famiglia della ragazza è arrivata la tessera sanitaria. La madre di Federica ha poi dichiarato: “Quanti anni dovranno ancora passare – si sfoga la madre – prima che capiscano che me l’hanno già ammazzata una volta, la mia Federica? E che non si devono permettere di ammazzarla ancora?”. La tessera della ragazza, inltre, scadrà il 13 maggio 2017. I giudici condannarono l’ex direttore generale dell‘Asl di Vibo Valentia e il titolare dell’impresa che aveva realizzato l’impianto elettrico nella sala operatoria in cui fu eseguito l’intervento. Secondo quanto riferito da una nota dell’ufficio stampa della Giunta regionale:  ”La Regione Calabria esprime il suo forte rammarico per l’invio della nuova tessera sanitaria a Federica Monteleone, la ragazza deceduta nel 2007 a Vibo Valentia”.

4 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti