Meteo, allerta gialla in tre regioni 

Allerta della Protezione Civile soprattutto per le regioni del centro sud 

di fabiana 27 Maggio 2019 12:00

Prosegue la forte ondata di maltempo che continua a colpire l’Italia portando temperature autunnali un po’ in tutto il paese. La forte circolazione depressionaria posizionata tra Sicilia e Sardegna, continua a stazionare sul Mar Tirreno anche nella giornata di lunedì 27 maggio contribuendo a creare la fase di forte maltempo sulla maggior parte dell’Italia e soprattutto sulle regioni tirreniche centro-meridionali.

Scattato, da parte del Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte, l’avviso di condizioni meteorologiche avverse. 

Potrebbero infatti proseguire momenti di criticità idrogeologica e idraulica a causa dello stazionamento depressionaria sul Tirreno. 

Proseguono anche per la giornata di lunedì le precipitazioni abbondanti e diffuse a carattere di rovescio o temporale, sulla Sicilia, in Calabria, Basilicata, Campania, Lazio, Umbria e Toscana centro-meridionale. I fenomeni saranno accompagnati anche rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento.

La Protezione Civile ha pertanto diramato l’allerta gialla per la giornata di lunedì 27 maggio su diverse aree, l’area del Piave pedemontano in Veneto, su Emilia-Romagna, Toscana, Umbria, Lazio, Abruzzo, Campania, Molise, Basilicata, Puglia, Calabria, Sicilia e sul settore orientale della Sardegna.

Per la giornata di martedì 28 maggio si prevedono ancora precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Triveneto, Lombardia, Emilia-romagna occidentale, Liguria, Piemonte meridionale, Campania meridionale, Basilicata tirrenica e Calabria settentrionale tirrenica. 

Precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sono previste su Sicilia e restanti zone peninsulari. 

Le temperature massime dovrebbero essere in locale sensibile aumento al Centro-Sud e sulla Pianura Padana mentre i venti dovrebbero presentarsi con locali rinforzi di burrasca dai quadranti occidentali su Sardegna e Sicilia, meridionali sulle regioni ioniche peninsulari.

Molto mossi il Mare ed il Canale di Sardegna, il Mar Ligure, il Tirreno meridionale, lo Stretto di Sicilia, lo Ionio e l’Adriatico meridionale.

Secondo Meteo.it il vortice ciclonico proseguirà anche mercoledì 29, con piogge ancora sul Nord Est e verso Toscana, Umbria e Marche con fenomeni temporaleschi e giovedì 30 con i fenomeni che scenderanno dal Centro verso il Sud.

A partire da venerdì 31 maggio potrebbe essere però  l’Anticiclone delle Azzorre a toccare il Nord e i versanti tirrenici del Centro dove dovrebbe stabilizzarsi il tempo con temperature intorno ai 30°C. Il Sud resterà isolato con tempo instabile e freddo anche nel corso del successivo weekend.

Commenti