Marshmallows al gusto di vodka

Sotto i colpi della concorrenza spietata dei vari marchi di liquori, sempre più aziende ampliano il loro raggio di prodotti e puntano su produzioni sempre più varie ed insolite, come un Marshmallows al gusto di vodka.

di Vincenzo Avagnale 29 Dicembre 2011 19:45

La Vodka aromatizzata ormai in tutti i modi possibili ed immaginabili può dare l’idea di come le aziende del settore siano di recente entrate in una lotta senza quartiere per il predominio sul mercato; tuttavia non solo sul semplice liquore, adesso puntano e si espandono anche settore dolciario annunciando, come ha fatto la Smirnoff pochi giorni fa’, “se amate il gusto intenso della Vodka, ma non volete ubriacarvi provate i nuovi marshmallow con il sapore dell’indimenticabile liquore. Potrete trovarlo normale o alla panna montata!

Smirnoff è un’azienda che sede a Londra ed appartiene al gruppo Diageo Plc. Secondo il portavoce del gruppo l’idea sarebbe venuta dalle candele-biscotto e dal sapone profumato alla vaniglia. Prodotti che hanno unito due cose apparentemente impossibili da conciliare, ma che hanno poi avuto un successo strepitoso sul mercato. Per ideare questo rivoluzionario marshmallow c’è voluto un team di esperti di tutto rispetto, composto da: barman, scienziati di vario tipo e tipici clienti scelti a caso.

Dopo aver concepito questa curiosa idea la Smirnoff ha provveduto a testarla e secondo una percentuale impressionante di persone a cui è stato fatto assaggiare era davvero un’idea meravigliosa. La Smirnoff nacque circa 150 anni fa’ in Russia, dove l’omonimo fondatore prese a commerciare questa bevanda per scaldare gli infreddoliti russi dell’epoca.

Oggi la sua azienda è a caccia di nuovi clienti e molti malignano che in realtà il nuovo mercato ricercato dal produttore di vodka siano i minorenni, che, almeno sulla carta, non possono consumare il superalcolico e quindi rimangono una risorsa ancora non sfruttata, che con la strategia del marshmallows potrebbe diventare una vera miniera d’oro.

Dena Kraviz, barista al pub irlandese Rosie O’Grady nel Times Square di Manhattan, ha spiegato: “in cinque anni di lavoro non mai visto bottiglie di un liquore svuotarsi più velocemente di quelle della vodka. Secondo me è il martini delle nuove generazioni!”

Tags: vodka
Commenti