Marco Travaglio ha copiato un articolo? “Accusa da mitomani del web”

di Gianni Monaco 1 Ottobre 2011 15:54

Marco Travaglio è indubbiamente un personaggio che divide. Per alcuni è il simbolo del cosiddetto “giustizialismo” (ma che vuol dire, poi, questa espressione?). Per altri è un giornalista che fa il proprio dovere fin troppo bene, per questo i politici e i potenti in genere lo odiano. Su una cosa si può essere tutti concordi: Travaglio è un professionista molto preparato e ha uno stile di scrittura degno dei più grandi intellettuali contemporanei. Anzi, no. Non tutti sono d’accordo. Ora c’è anche chi afferma che il vice direttore del Fatto Quotidiano altro non è che un “copione”.

Secondo Il Giornale, che a sua volta cita Daw Blog, l’allievo di Montanelli avrebbe “scopiazzato” da byoblu.com. In un post del 13 settembre, Claudio Messora pubblica un dialogo a tre fra Berlusconi, il presidente del parlamento europeo e la segretaria di quest’ultimo. Il 14 settembre sul Fatto Quotidiano compare un pezzo, anch’esso sotto forma di dialogo, scritto da Marco Travaglio. I protagonisti sono gli stessi, anche se nel finale compare un “quarto elemento”: Valter Lavitola.

Il Giornale sentenzia: il testo di Travaglio non sarà copiato, ma è quanto meno ispirato! La maggior parte dei lettori va anche oltre e commenta che il giornalista “deve vergognarsi”. Ma l’allievo di Montanelli non si scompone: “Non devo alcuna spiegazione ai mitomani che investano il web. Posso solo assicurare che non ho mai copiato in vita mia”. E anche noi riteniamo che non ne abbia alcun bisogno.

Commenti