Marco Carta, arrestato per furto aggravato alla Rinascente di Milano 

Il cantante di Amici arrestato per furto aggravato di 1200 euro alla Rinascente di Milano 

di fabiana 1 Giugno 2019 12:45

Il cantante Marco Carta è stato arrestato ieri sera alla Rinascente di Milano di Piazza del Duomo. L’accusa è quella di furto aggravato: il cantante stava uscendo dal negozio con sei magliette del valore di 1200 euro in totale acquistate nel corso della serata visto che la Rinascente era rimasta aperta in occasione del Black Friday. 

Era riuscito a togliere l’antitaccheggio, ma non targhetta di plastica interna che ha suonato. Bloccato all’esterno, è stato arrestato dalla Polizia Locale e da ieri sera è agli arresti domiciliari. 

Insieme a lui è stata arrestata anche una donna di 53 anni e già per oggi è stato disposto il processo per direttissima. 

Marco Carta, 34 anni, è nato a Cagliari il 21 maggio 1985: ha raggiunto la popolarità grazie al talent Amici di Maria De Filippi che lo ha reso famoso. Nel 2009 ha vinto il festival di Sanremo con il brano La forza mia per poi tornare in auge presso il grande pubblico con la partecipazione a Tale e Quale Show su Rai Uno nel 2017. 

Un’infanzia difficile quella del cantante che all’età di 8 anni ha parso il padre malato di leucemia, e poi la madre, a causa di un tumore. È stato cresciuto con il fratello dalla nonna materna e poi è arrivato al successo. Amatissimo dal pubblico giovanile, lo scorso anno, dopo anni di indiscrezioni, ha fatto coming out confermando di avere un compagno: adesso l’accusa di furto aggravato potrebbe segnare una battuta di arresto della sua carriera come accadde anni fa a Winona Ryder quando l’attrice fu sorpresa a rubare in un grande magazzino. 

photo credits | instagram

Commenti