Maltempo a Firenze, è allarme: torrente Mugnone a rischio

Nel pomeriggio un violento temporale si è abbattuto sul capoluogo toscano. Paura per il torrente Mugnone, a rischio esondazione. Sottopassaggi allagati.

di Luca Fiorucci 27 Novembre 2012 22:29

E’ ancora emergenza maltempo in Toscana, questa volta a Firenze, dove nel pomeriggio si è abbattuto un violento temporale che ha paralizzato la città, allagandola. La situazione è critica soprattutto per il rischio di esondazione del torrente Mugnone e del fosso Macinante. L’allarme per l’arrivo della piena sembra essere rientrato, come ha scritto il sindaco Renzi su twitter: “Allerta Mugnone rientrata. La protezione civile ha lavorato bene sulla prevenzione“.

 Gli operatori della Protezione Civile e i vigili urbani hanno esortato i residenti delle zone nei dintorni del Mugnone a mettersi al riparo: “Salite ai piani alti delle case” hanno gridato con i megafoni. E’ stata convocata a Palazzo Vecchio per le 21 un’unità di crisi per gestire l’emergenza, presieduta dal sindaco Renzi. Il Comune ha spiegato che sulla città sono caduti 64 millimetri di pioggia in poche ore, anzichè 20 millimetri in 24 ore, come invece era previsto.

Sono bloccati i sottopassi di viale Strozzi e della Fortezza da Basso, mentre, in periferia, risultano inagibili quello di via Perfetti Ricasoli e Scandicci di via Arcipressi. Allagati anche i sottopassi di via del Gignoro, viale XI Agosto e piazza Dalmazia. Il traffico è deviato su percorsi alternativi. Il torrente Ema è esondato, ma non nel comune di Firenze. La società Autostrade per l’Italia ha deciso la chiusura di una corsia dell’A1 in direzione Nord, tra Incisa Valdarno e Impruneta, per controllare e rallentare il traffico nei pressi di Firenze, dove il temporale sta creando problemi. La circolazione ferroviaria è rallentata tra le stazioni di Firenze Campo Marte e di Firenze Rifredi.

Rimane comunque l’allerta meteo su tutte le provincie della Toscana, tranne quella di Arezzo, dalle 22 di stasera fino alle 18 di domani, mercoledì 28. Si prevedono infatti precipitazioni su gran parte della regione anche a carattere di forte temporale. Oggi la pioggia ha colpito duramente Livorno, con allagamenti in città e sull’Aurelia, mentre una tromba d’aria si è abbattuta su Rosignano, in provincia di Livorno, e una su Grosseto. Solo dieci giorni fa, vi era stata l’alluvione che aveva flagellato la Maremma, causando quattro vittime.Il sindaco di Massa Roberto Pucci ha firmato in via precauzionale l’ordinanza di chiusura delle scuole di ogni ordine e grado per domani, mercoledì 28.

Commenti