Madre costringeva la figlia minorenne a prostituirsi insieme a lei, arrestata

Ragazza di 16 anni costretta dalla mamma a prostituirsi insieme a lei per soldi. La polizia di Treviso ha arrestato la donna. La ragazzina ora è stata affidata ad una comunità protetta.

di Simona Vitale 25 Febbraio 2012 17:32

Una donna è stata arrestata dalla squadra mobile di Treviso per aver costretto la figlia minorenne di 16 anni a prostituirsi insieme a lei. Il provvedimento restrittivo nei confronti della donna è stato emesso dalla magistratura veneziana che ha concesso gli arresti domiciliari alla donna che risiede in provincia di Treviso, mentre  la ragazzina è stata affidata ad una comunità protetta. Gli inquirenti non hanno fornito molti dati relativamente alla vicenda, ma sembra che il quadro sociale ed economico in cui versasse la famiglia della minore fosse estremamente disagiato e drammatico.

Le indagini delle forze dell’ordine sono cominciate nello scorso dicembre quando alcuni cittadini hanno denunciato un frequente andirivieni di uomini da un appartamento nel quale si è scoperto che la donna si prostituiva, così come con ogni probabilità anche la sedicenne. La squadra mobile della polizia ha così cominciato un’attività di accertamenti, con appostamenti, pedinamenti e successivamente anche delle intercettazioni ambientali. È stato così verificato che all’interno di un nucleo familiare, la madre si prostituiva coinvolgendo anche la figlia, con prezzi che variavano dai 60 ai 100 euro.

Nel frattempo gli agenti di polizia hanno raccolto le testimonianze di una dozzina di clienti che hanno confermato di essersi appartati con la ragazza, che avrebbe detto loro di essere maggiorenne, così come sembrava anche dal suo fisico e dal suo portamento. Il tutto mentre la madre si trovava nella stanza accanto. Sembra che però la ragazzina non abbia avuto con i clienti dei rapporti sessuali completi, ma altri tipi di comportamenti facilmente deducibili. La madre della minore era contatta dai clienti per mezzo di un numero di telefono che era stato pubblicato su un giornale di annunci, nel quale però la foto della ragazza era coperta in viso e che sembra si prostituisse dall’età di 15 anni. Dagli ulteriori accertamenti svolti, la minore si sarebbe prostituita fin da quando aveva 15 anni.

Commenti