Leccare l’occhio, la nuova tendenza giapponese (VIDEO)

In voga soprattutto fra i giovanissimi, la pratica non è certo priva di rischi per la salute degli occhi. Gli esperti lanciano l'allarme.

di Simona Vitale 14 Giugno 2013 13:01

Una strana, inquietante, moda sta prendendo il largo in Giappone. Chiamata anche “oculolinctus”, questa pratica consiste nel leccare i bulbi oculari. I sostenitori pubblici (non tantissimi) includono Elektrika Energias, una giovane di 29 anni, studentessa di scienze ambientali nelle Isole Vergini Americane. “Il mio ragazzo ha iniziato a leccare i miei bulbi oculari anni fa e mi è piaciuto moltissimo. Non stiamo più insieme, ma mi piace chiedere ai ragazzi di leccare i miei occhi”, ha detto all’Huffington Post. “Mi piace perché mi accendo, è come succhiare le dita dei piedi. Mi fa sentire tutto un formicolio. Si tratta di un atto molto intimo” ha aggiunto.

La pratica di leccare i bulbi oculari è cominciata almeno a partire dalla metà degli anni 2000 e una semplice ricerca su YouTube porta a centinaia di video postati dagli amanti del genere, che amano guardare e farsi guardare in quella che viene definita ormai una tendenza erotica.

Tuttavia, soprattutto gli oculisti sono preoccupati del fatto che questa pericolosa moda sta guadagnando popolarità fra i preadolescenti, soprattutto dopo la notizia di alcuni studenti delle scuole elementari in Giappone che hanno praticato questa nuova tendenza, con non pochi casi di congiuntivite che ne son seguiti. 

Leccare l’occhio, la nuova tendenza giapponese (VIDEO)

Attualmente, i bulbi oculari vengono leccati solo da una piccola percentuale di avventurieri, tra cui il giornalista Andy Campbell, che ha provato a farsi leccare l’occhio dichiarando di aver assaporato una sensazione piacevole. Da farsi “praticare” però da qualcuno con cui ci si trova perfettamente a proprio agio. 

David Granet, oftamologo di  San Diego avverte però che: “Niente di buono può venire da questo. Ci sono creste sulla lingua che possono causare una abrasione corneale. E se una persona non ha lavato la sua bocca, potrebbe mettere acido da agrumi o spezie nell’occhio”.

Altri pericoli derivanti dall’oculolinctus comprendono anche la congiuntivite, un rigonfiamento della membrana sottile che ricopre la parte interna delle palpebre e la parte bianca dell’occhio. 

Tali gravi problemi possono non essere sufficienti, però, a fermare gli amanti delle leccate al bulbo oculare, come Energias, che ammette la sua consolidata abitudine nonostante abbia già avuto dei fastidiosi problemi agli occhi.

Commenti