La madre di Fabrizio Corona: “Mio figlio rischia di morire”

L'appello a Live Non è La D'Urso

di Maria Barison 29 Marzo 2021 10:02

Lungo sfogo della madre di Fabrizio Corona, Gabriella, nella puntata di domenica 28 marzo 2021 di Live Non è La D’Urso. Fabrizio Corona, ricordiamo, è al centro di una nuova vicenda giudiziaria da quando è diventato il virale della dura reazione contro gli agenti di polizia e i sanitari del 118 una volta ricevuta l’ordinanza di tornare in carcere.

I suoi atti di autolesionismo hanno riacceso il dibattito sulla sua salute mentale. Secondo le fonti, infatti, Fabrizio Corona soffrirebbe di disturbo borderline della personalità e disturbo bipolare, oltre alla depressione, un mix che spiega la sua totale perdita di controllo nel momento del trasporto in carcere. Per questo la mamma Gabriella si dice molto preoccupata.

Fabrizio è in carcere in gravi condizioni psiche e debilitato, perché così la legge ha deciso. Lui però ha una grave patologia diagnosticata negli anni, confermata dall’ospedale di Niguarda, una sindrome bipolare con personalità borderline e tendenza alla depressione. Prima che lo arrestassero si è squartato un braccio in profondità, è stato un atto dimostrativo di rabbia contro l’ingiustizia che viveva.

Mio foglio non può stare in carcere, io lo andavo a trovare mentre era in ospedale e non era stabile mentalmente, passava dall’aggressività alla calma assoluta. Ha un vuoto dentro molto profondo, ora da quello che mi ha detto l’avvocato ancora non mangia e le analisi del sangue non vanno bene. Io voglio dire ai giudici che c’è la possibilità che mio figlio muoia e questa possibilità è alta. Non ha nessuna colpa se non quella di essere ammalato, allora perché si consuma ancora questa ingiustizia? Mi appello al Ministro della giustizia, che intervenga! Se muore lo devono avere sulla coscienza.

A favore di Corona si era schierato anche Adriano Celentano che in ben due lettere pubblicate sui social si è rivolto direttamente all’ex agente dei paparazzi. Da una parte lo ha redarguito per i suoi reati commessi invitandolo a prendere coscienza dei suoi errori, dall’altra però ha sostenuto la tesi dell’eccesso di pena facendo un paragone con i criminali che ricevono sconti e vengono scarcerati troppo presto. Il Molleggiato ha dunque invitato la politica a riflettere sul caso Corona e a ridimensionare la giustizia italiana.

Lo stesso discorso appartiene alla madre di Fabrizio Corona, preoccupata per il figlio al punto di temere che possa togliersi la vita durante la detenzione: per questo Gabriella non smette di rivolgere il suo appello al Ministro della Giustizia anche attraverso i canali televisivi.

Commenti