Isole italiane in vendita, l’allarme dei Verdi

I Verdi lanciano l'allarme, ma l’Agenzia del Demanio smentisce

di fabiana 8 Aprile 2019 10:00

L’Isola delle Femmine a Palermo, l’Isola di Capo Passero in provincia di Siracusa, l’Isola di Cerboli all’interno del parco nazionale dell’arcipelago toscano, l’Isola di Santa Maria di fronte Marsala nella Provincia di Trapani. 

Sarebbero solo alcune delle isole italiane, fra nostri gioielli, in vendita ai privati; questo è l’allarme lanciato dai Verdi che hanno inviato ai ministeri dell’Ambiente e dei Beni Culturali un esposto con il quale si chiede un intervento immediato. 

L’Ansa conferma che spetterà al Ministro Costa valutare un esposto non ancora arrivato, ma intanto l’Agenzia del Demanio smentisce la notizia e sostiene che non ci sono attualmente isole in vendita. 

Ma i Verdi contrattaccano e il coordinatore nazionale dei Verdi Angelo Bonelli conferma che gli annunci arrivano da una serie di siti di agenzie immobiliari internazionali e nazionali che riportano le vendite di isole prestigiose. 

Alcune hanno una finalità esplicita come quella di realizzare trasformazioni urbanistiche, con realizzazione di resort, e in altri casi i progetti che sono dietro le proposte di acquisto sono avvolti dal riserbo più assoluto” scrive Bonelli spiegando che alcune delle isole sarebbero in vendita su su  www.privateislandsonline.com e www.vladi-private-islands.de.

Fra le isole in vendita ci sarebbe anche isola delle Femmine a Palermo in vendita per 3 milioni di euro, l’Isola di Capo Passero in provincia di Siracusa per la realizzazione di un resort, l’Isola di Cerboli nel parco nazionale dell’arcipelago toscano estesa in vendita per 4 milioni di euro, l’Isola di Santa Maria di fronte Marsala nella Provincia di Trapani in vendita per 17 milioni di euro.

E Bonelli ricorda che non sarebbe la prima volta che le isole italiane vengono vendute: sono state già vendute ad esempio l’isolotto di Santo Stefano che ospitò le prigioni di Sandro Pertini, l’Isola di Poveglia, suggestiva isola della laguna di Venezia definita anche l’isola dei fantasmi o l’isola di San Secondo venduta dallo stato sempre nella laguna di Venezia per la costruzione di un albergo di lusso. 

photo credits | instagram

Commenti