Ibm, al timone una donna per la prima volta

di Vincenzo Avagnale 27 Ottobre 2011 11:28

La notizia ha favorevolmente colpito le associazioni femministe americane, le quali da qualche tempo contestavano il colosso dell’informatica Ibm per la mancanza alla sua direzione di personale femminile.

Negli ultimi anni questa tendenza ha lentamente fatto il suo corso e dopo tutto la dove c’è innovazione come in un’azienda della Ibm non è possibile rimanere incastrati in vecchie e sessiste abitudini. Dopo la scalata ai posti dirigenti arriva la notizia: Virginia Rometty sarà il nuovo amministratore delegato della Ibm!

Sostituirà Sam J.Palmisano, che resterà presidente. Per il momento la Rometty non sembra voler cambiare la strategia a breve termine dell’azienda, il cui obiettivo dichiarato è raddoppiare gli utili per azione fra il 2010 ed il 2015.

Obiettivo apparentemente ambizioso, ma che in realtà, alle soglie del 2012, sembra essere perfettamente nelle possibilità dell’Ibm, sempre che la crisi economica non annienti il settore informatico, visto che la Ibm, al contrario altre grandi società come Apple, Microsoft o Google non ha alcun concorrente. Insomma, per fallire dovrebbe estinguersi davvero il settore informatico!

Tags: computer · donna
Commenti