Guardia carceraria scambiava lettere e telefonate sexy con 7 detenuti

La guardia ha rassegnato le sue dimissioni ed attende di sapere se potrà evitare il carcere prestando servizio in comunità.

di Simona Vitale 3 giugno 2012 18:22

Potrebbe essere la trama di un film erotico volto a stuzzicare l’immaginazione, ma si tratta di pura e semplice realtà. Una guardia carceraria, una giovane donna di 27 anni, che ha scambiato lettere e telefonate dal contenuto erotico con 7 detenuti potrebbe finire dietro le sbarre. Una corte ha ascoltato Zanib Khan, che ha intrattenuto rapporti inappropriati con tre prigionieri.

La 27enne guardia ha condiviso conversazioni intime con detenuti maschi, grazie a telefoni cellulari di contrabbando nel carcere di Brixton a Londra.La polizia ha anche trovato lettere d’amore sexy di prigionieri a casa della donna a Ilford, a est di Londra. Si ritiene che nel corso degli ultimi 3 anni la donna abbia avuto rapporti con almeno altri 4 detenuti. Dopo aver lasciato la Southwark Crown Court, dove ha ammesso la sua colpa nel corso dell’esercizio del suo pubblico ufficio, Zanib ha detto al The Sun: “Sono stato stupida. Ho commesso uno stupido errore e ho dovuto lasciare il mio lavoro”.

Il portavoce della prigione, Paul Halford, ha detto che la guardia è stata sospesa dopo essere stata arrestata e successivamente ha rassegnato le dimissioni. Ha poi aggiunto: “Prendiamo la questione del comportamento del personale inadeguato molto sul serio. La stragrande maggioranza del personale di servizio della prigione è composta da persone: oneste, laboriose e professionali. Il servizio offerto dalla prigione mira innanzitutto a creare e sostenere una cultura che valorizzi l’integrità prima di tutto e rifiuta la corruzione e la disonestà ovunque si trovi“.

La donna, in attesa del processo, spera ora di poter prestare servizio in comunità in modo da evitare il carcere. La squadra della Prison Scotland Yard per la lotta alla corruzione non ha per il momento trovato alcuna prova di un rapporto sessuale tra la guardia e uno qualsiasi dei detenuti, se non le lettere e le tracce delle telefonate già sopracitate.

24 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti