Giannino – Montenzemolo. La nuova coppia politica?

Giannino, intervistato da un quotidiano, ha parlato della possibile collaborazione con il leader della Ferrari.

di Elena Arrisico 31 Luglio 2012 13:24

In un’intervista al Quotidiano Nazionale, Oscar Giannino ha accennato alla possibilità di lavorare insieme a Luca Cordero di Montezemolo – leader della Ferrari – nel suo nuovo partito-movimento: “Basta coi partiti carismatici, meno tasse a chi produce, meno debito pubblico da realizzare con le cessioni del patrimonio pubblico, tagli consistenti alla spesa pubblica, premi al merito anche ai dipendenti pubblici“, ha fatto sapere circa le sue intenzioni nel mondo della politica.

Così, il giornalista ha proseguito, spiegando: “Noi non usiamo per noi stessi il termine “liberale”. La tradizione liberale italiana ha un difetto di fondo: non è mai riuscita a parlare ai milioni di italiani che sono esclusi dai grandi patrimoni o dalle prospettive di partecipare a un reddito aggiuntivo“.

Ad ogni modo, al momento, sia Giannino che Montezemolo smentiscono la possibilità di lavorare insieme: “L’appello ha registrato l’adesione di tutta la prima fila di “Italia Futura”. Certo, condividiamo molte idee“, ha affermato Giannino, per poi proseguire: “Non escludo nulla. Un domani che questa cosa dovesse partire, si vedrà. Chissà, magari ci sarà un meccanismo di primarie ma, al momento, è l’ultimo dei miei pensieri“.

Nei giorni scorsi, il giornalista aveva fatto pubblicare il suo “manifesto politico” su sei quotidiani, per chiarire le idee del suo nuovo movimento:

Auspichiamo la creazione di una nuova forza politica completamente diversa dalle esistenti, che induca un rinnovamento nei contenuti, nelle persone e nel modo di fare politica. Cittadini, associazioni, corpi intermedi, rappresentanze del lavoro e dell’impresa esprimono disagio e chiedono cambiamento, ma non trovano interlocutori. ci rivolgiamo a loro per avviare un processo di aggregazione politica libero da personalismi e senza pregiudiziali ideologiche, mirato a fare dell’Italia un paese che prospera e cresce“.

Queste le parole esatte che si leggevano sull’annuncio pubblicato, qualche giorno fa, in merito alla creazione del nuovo partito-movimento, che dovrebbe prendere il via il prossimo autunno.

Commenti