Germania, 35.000 foto intime “rubate”: 700 donne denunciano il loro ginecologo

Un ginecologo tedesco è stato denunciato da oltre 700 pazienti per aver scattato, durante le visite mediche, fotografie delle loro parti intime. Oltre 3000 le donne vittime del medico fotografo e ben 35.000 gli scatti ritrovati nel corso delle indagini.

di Simona Vitale 22 Novembre 2011 8:24

Più di 700 donne in Germania hanno sporto denuncia contro il loro ginecologo reo, dopo averle scrupolosamente visitate, di scattare delle fotografie delle loro parti intime. Il medico, che ha uno studio nella cittadina di Schifferstadt, in Renania-Palatinato, avrebbe fino ad oggi fotografato più di 3000 pazienti, “collezionando” oltre 35.000 scatti.

La notizia è stata rivelata dall’agenzia tedesca Dpa, la quale ha anche precisato che le indagini dureranno un bel pò di tempo, proprio per l’elevato numero di pazienti coinvolte e delle quali non si conoscono tutte le identità. La polizia infatti è risalità ai dati di poco più di 700 donne, vittime del medico, che hanno sporto denuncia contro il ginecologo-fotografo.

Al medico è stato così contestato il reato di “violazione dei più personali ambiti della vita privata attraverso l’acquisizione di immagini”, nei confronti del quale si può procedere legalmente soltanto se una o più vittime sporgono denuncia nei confronti del proprio carnefice.

Non è la prima volta che episodi del genere coinvolgono il professionista che dovrebbe infondere più sicurezza e serietà alle donne. Ricordiamo la vicenda di un ginecologo di Eboli, arrestato per violenza sessuale ai danni di una 23enne, alla quale faceva credere che le sue fossero visite mediche anzichè abusi sessuali.

Commenti