Esposti i frammenti del cervello di Albert Einstein

Due frammenti dei 240 in cui fu sezionato il cervello del famoso scienziato, sono in mostra a Londra, negli anni '50 il corpo di Einstein fu oggetto di studio.

di Enzo Mauri 29 Marzo 2012 9:46

I frammenti del cervello di Albert Einstein sono in questi giorni esposti alla Wellcome Collection di Londra in occasione della mostra “Brains: The Mind as Matter “. Nel 1955 il patologo Thomas Stolz Harvey eseguì l’autopsia sul corpo dello scienziato, sezionandone il cervello in 240 parti, dissipando la teoria che ci fosse una qualche correlazione tra il peso della massa cerebrale e l’intelligenza di chi la possedeva, il cervello di Einstein pesava circa 1230 grammi in media con quello di qualsiasi essere umano.

Il corpo di Einstein venne cremato, il cervello fu risparmiato in quanto, sebbene lo scienziato non avesse lasciato nulla di scritto, era sua precisa volontà che dopo la morte divenisse oggetto di studio. Harvey impiegò tre mesi per terminare l’intero processo, 46 sezioni del cervello di Einstein vennero cedute al Mutter Museum di Philadelphia che a sua volta ne ha donate due alla mostra londinese.

“Brains: The Mind as Matter” ospita più di 150 reperti di ogni genere con l’intento di mostrare la relazione che esiste tra scienza, medicina e cervello. Fra questi il cervello del serial killer William Burke e quello di una suffragetta che donò l’organo per far stabilire dalla scienza l’uguaglianza tra il cervello maschile e femminile.

Tags: cervello
Commenti