Da Fabriano a Perugia in taxi, viola la zona rossa e deruba il conducente: denunciato

A bordo di un taxi ha percorso la tratta Fabriano-Perugia, andata e ritorno, per poi derubare il conducente e barricarsi in casa. Il 25enne è noto negli ambienti della tossicodipendenza.

di Maria Barison 17 Febbraio 2021 18:14

Voleva andare da Fabriano a Perugia e per questo aveva preso un taxi. Peccato, però, che non fosse in possesso di una giustificazione per spostarsi tra le due regioni – le Marche e l’Umbria – e che le sue intenzioni non fossero buone. Il tassista era stato chiamato da un 25enne che voleva fare una corsa andata e ritorno, e aveva risposto alla prenotazione convinto che il passeggero avesse dei validi motivi per violare le disposizioni anti Covid.

Il fatto è raccontato dall’Ansa. L’uomo ha fatto tappa a Perugia a bordo del taxi prenotato per poi fare ritorno a Fabriano. Una volta terminata la corsa ha pagato il servizio ma ha rapinato il tassista, sottraendogli una somma pari a 500 euro per poi barricarsi in casa.

Come riporta la stampa locale sono ancora in corso le indagini per risalire al motivo del folle gesto del 25enne. Il tassista, una volta rapinato, ha telefonato al 113 e gli agenti sono riusciti a introdursi all’interno dell’abitazione del giovane fabrianese. L’uomo è stato denunciato a piede libero per furto aggravato. Con sé aveva ancora i 500 euro che aveva rubato al tassista. La polizia lo ha anche multato con 400 euro per la violazione delle disposizioni anti Covid.

Le indagini non escludono potenziali sviluppi, specie sul movente dello spostamento dell’uomo. Secondo Centro Pagina il tassista si è accorto di esser stato derubato solamente dopo che il 25enne aveva lasciato la vettura. Il giovane fabrianese, riferisce la stampa locale, era già noto alle forze dell’ordine per trascorsi in ambienti legati alla tossicodipendenza. Dopo l’intervento gli agenti della Polizia di Fabriano hanno restituito la somma prelevata al legittimo proprietario.

Non è specificato, ad esempio, se tra i due ci sia stato uno scambio di battute durante il tragitto né se M.M., queste le iniziali del 25enne, abbia avuto con sé delle armi o se nella sua abitazione siano state rinvenute sostanze stupefacenti.

La vicenda è ora chiusa almeno per il tassista. Le indagini continuano, oltre per accertare il motivo di uno spostamento così bizzarro, anche per risalire al movente del furto di 500 euro all’autista del taxi. Quest’ultimo, ovviamente, non ha ricevuto sanzioni in quanto lo spostamento da Fabriano a Perugia è stato giustificato con il lavoro.

La provincia di Perugia è in zona rossa dal 7 febbraio così come 7 piccoli comuni della provincia di Terni. C’è da chiedersi, dunque, cosa abbia portato un ragazzo a spostarsi da Fabriano a Perugia in taxi.

Commenti