Cuneo, uccide la moglie perché lo accusava di tradimento

Una lite furibonda si è trasformata in tragedia quando un uomo di 76 anni ha ucciso la moglie gelosa di 82 anni.

di Elena Arrisico 1 Maggio 2012 14:13

Dopo una lite, un uomo di 76 anni ha ucciso la moglie, perché accusato di tradimento. La tragedia è avvenuta lunedì sera, a Cuneo, per mano di Vittorio Ninotto.

L’omicidio si è consumato intorno alle 21, al secondo piano di un palazzo nella borgata San Paolo di Cuneo. La vittima si chiamava Pierina Baudino, aveva 82 anni ed è stata uccisa a seguito di uno scatto d’ira del marito, che l’avrebbe strangolata con le proprie mani.
I due vivevano insieme da oltre 25 anni e litigavano spesso a causa della gelosia della donna. La lite di lunedì sera riguardava l’assunzione di una donna delle pulizie, che la signora riteneva avesse una relazione con il marito.

In un primo momento, l’uomo ha tentato di rianimare la moglie; poi sono giunti sul luogo i Carabinieri che erano stati chiamati dai vicini allarmati per le urla che giungevano dall’appartamento dei due coniugi. L’uomo ha dunque confessato in lacrime di aver perso le staffe: “Non ne potevo più“, ha dichiarato.
La coppia non aveva figli in comune, ma Pierina Baudino ne aveva uno da una precedente relazione.

Commenti