Come le città stanno combattendo i cambiamenti climatici?

Nasce C40.org, un sito web che collegherà le più grandi città al mondo per discutere insieme soluzioni per affrontare i cambiamenti climatici.

di Elena Arrisico 12 giugno 2012 16:14

In materia di grandi soluzioni per un futuro verde e sostenibile, pare che alcune città siano in prima linea per quanto riguarda l’innovazione. Il C40 – che unisce alcune delle più grandi città del mondo – lancerà, ufficialmente, una nuova piattaforma online, che mira ad essere in prima linea per le discussioni sull’innovazione verde e sostenibile per le città. Il sito web in questione è C40.org e, grazie ad esso, si potranno mettere in evidenza e discutere le azioni intraprese da 58 delle più grandi città del mondo, che devono affrontare i cambiamenti climatici.

Stiamo usando la tecnologia per raccontare la storia delle città in modo dinamico“, ha spiegato Mike Marinello, direttore di C40. Il sito web nasce nella speranza di coinvolgere i leader mondiali, che possono così leggere i programmi che le altre grandi città hanno studiato per potere affrontare i cambiamenti climatici. Presieduto dal sindaco di New York, Michael Bloomberg, il C40 spera, dunque, che il suo sito web possa essere utile per scambiare idee e trovare soluzioni.

Stiamo rivoluzionando il modo in cui le città comunicano tra di loro e condividono informazioni. Questa nuova piattaforma avrà un ruolo fondamentale. Così informeremo meglio l’opinione pubblica sul ruolo che le città stanno giocando per combattere il cambiamento climatico globale. Speriamo di ispirare tutte le città a fare di più in merito“, ha dichiarato Bloomberg, che fa parte del progetto eco-sostenibile.

Un’iniziativa simile è nata, nei mesi scorsi, anche in Europa. Il sito web in questione si chiama, in questo caso, Climate-Adapt ed è stato creato con l’intento di aiutare a gestire tutto ciò che riguarda l’emergenza climatica, suggerendo soluzioni per prevenire o minimizzare i danni legati a questa problematica. A questo progetto hanno, invece, aderito 25 paesi, che hanno fornito informazioni sui loro piani nazionali e le loro strategie da attuare in merito.

4 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti