Cane guida bandito dalla mensa: ragazza sordo-cieca si rifiuta di tornare a scuola

Una ragazza inglese, di nome Molly Watt, non frequenta la scuola dal 3 novembre dopo essersi vista negare la compagnia del suo cane guida in mensa. Il motivo per cui gli insegnanti hanno bandito il cane è che, all'interno della sala, era presente uno studente allergico al cane stesso.

di Flavio Li Volsi 12 Dicembre 2011 2:54

Molly Watt, una 17enne sordo-cieca, si rifiuta di tornare a scuola da quando gli insegnanti hanno bandito il suo cane guida dalla mensa scolastica. La ragazza di Maidenhead, in Inghilterra, ha raccontato di essere stata lasciata a pranzare da sola in una stanza separata perché un altro studente, all’interno della mensa, era allergico al cane.

Tutto ciò è avvenuto alla Mary Hare School di Newbury, nella contea di Berkshire. Molly non frequenta la scuola, ormai, dal 3 novembre e non ha intenzione di tornare finché il suo cane non sarà riammesso alla mensa.

A seguito dell’episodio, il suo medico ha firmato un certificato che riporta di un attacco di panico subìto in seguito alla separazione dal suo cane, un labrador nero di nome Unis. L’attaccamento al cane è confermato dalla madre Jane, che racconta dell’angoscia che affligge Molly quando si ritrova ad essere separata dal suo fidato compagno. “Il cane le conferisce indipendenza, libertà e vuol dire tutto per lei.”, ha detto la madre. “È stata costretta a mangiare da sola e questo l’ha stressata, lasciandola davvero giù di morale. Dovrebbe avere la possibilità, come tutti, di socializzare con i propri amici ad ora di pranzo.”

“Era tremante, ha avuto attacchi di panico e non riusciva a dormire dopo l’accaduto: il suo dottore ha confermato che è malata.”, ha continuato Jane. “La mia preoccupazione maggiore è il benessere di Molly e la sua educazione. Non merita tutto quel che le sta succedendo.”

Molly è nata affetta da sordità, mentre la cecità è arrivata a complicare il suo status quando aveva 14 anni. Inizialmente era a disagio nel fare affidamento sul bastone o, in alternativa, su un amico che la guidasse. In seguito è arrivato Unis, il labrador diventato suo amico e sua guida, a migliorare la sua situazione.

Il preside dell’istituto, Tony Shaw,  fa sapere di aver consultato i pareri di medici esperti prima di prendere in considerazione l’idea di bandire il cane dalla mensa. Tuttavia, afferma di lasciare Molly senza il suo cane guida per meno di due ore a settimana e che, durante questi lassi di tempo, la ragazza potrebbe fare affidamento su un bastone o su un amico che la guidi.

Molly è stata insignita del titolo di Persona dell’anno 2010 da Sense ed è stata nominata per portare la fiamma olimpica a Londra 2012.

Commenti