Bimbo di 3 anni si spara con la pistola dello zio

Il piccolo Jadarrius Speights è deceduto dopo il suo ricovero in ospedale. Ancora una tragedia legata all'improprio utilizzo delle armi da fuoco negli USA.

di Simona Vitale 9 maggio 2013 11:55

Ennesima tragedia legata alle armi da fuoco negli Stati Uniti dove un bambino di soli 3 anni ha sparato a se stesso con una pistola trovata nello zaino di uno zio. L’incidente ha avuto luogo in un’abitazione a Tampa, in Florida, nella camera da letto che il bambino, Jadarrius Speights,  condivideva con lo zio, Jeffrey D. Walker.

L’uomo, 29 anni, è stato accusato di negligenza colposa. Secondo quanto riferito da fonti della polizia sembra che Walker avesse il permesso di portare un’arma nascosta alla vista. Al momento dello sparo, lo zio del piccolo non era presente in camera, mentre vi erano i genitori. Trasportato subito in ospedale, il piccolo è deceduto però poco dopo.

Solo martedì scorso un bambino a Houston, in Texas, è stato ferito da un colpo di pistola sparato dal suo fratellino di 5 anni. Insomma, solo l’ultima tragedia legata all’utilizzo improprio delle armi da fuoco che sconvolge il Paese.

66 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti