Bambino di 3 anni trova pistola nell’auto e si uccide

Un bambino di 3 anni, lasciato nell'auto da solo con un'altra bambina di un anno, ha trovato la pistola del compagno della madre e si è ucciso sparandosi alla testa.

di Simona Vitale 15 Marzo 2012 9:41

Tragedia negli USA, dove un bambino di soli 3 anni si è ucciso giocando con la pistola del compagno della madre. Pare che il bambino si trovasse con i due in un’automobile che si è poi fermata ad un distributore di benzina a Tacoma. La mamma e il compagno sono usciti dalla vettura, mentre il bambino è rimasto nell’auto. Con la voglia di giocare tipica della sua età, il piccolo ha iniziato a muoversi fino a trovare, sotto il sedile del guidatore, una pistola che l’uomo incautamente aveva lasciato lì.

L’arma era tuttavia detenuta regolarmente dall’uomo. Sembra che il bambino, probabilmente per gioco, l’abbia puntata alla testa e si sia così sparato. Nell’auto vi era anche una bambina di un anno rimasta illesa. Si tratta dell’ennesima tragedia che negli USA vede protagonisti armi da fuoco e bambini. Sabato scorso a Seattle una bambina è stata uccisa dal fratello mentre giocavano con la pistola di ordinanza del padre poliziotto, mentre nello scorso febbraio un bambino era stato ferito da un colpo di pistola portata a scuola da un compagno di classe. Ovviamente colpa assoluta è degli adulti che incautamente lasciano in giro pistole e armi da fuoco in generale, causando spesso delle tragedie che con poca accortenza e senza di responsabilità potrebbero essere facilmente evitate.

Commenti