Banca Popolare di Bari e terremoto, si moltiplicano le iniziative

Vista l' emergenza, ecco che l'Istituto si è mosso provvedendo alla raccolta di beni di prima necessità da donare agli abitanti dell'Abruzzo e del Centro Italia

di Maris Matteucci 25 Gennaio 2017 10:59

Si moltiplicano le iniziative di solidarietà firmate dalla Banca Popolare di Bari che proprio in questi giorni sta raccogliendo beni di prima necessità da mandare alle popolazioni dell’Abruzzo colpite dal terremoto e costrette dunque a vivere in abitazioni di emergenza che di certo non proteggono dal grande freddo e dalle forti nevicate delle ultime settimane.

Vista la situazione di vera e propria emergenza, ecco che la Banca Popolare si è mossa provvedendo alla raccolta di coperte, lenzuola, abiti, beni di prima necessità e prodotti per l’igiene personale da donare agli abitanti dell’Abruzzo e del Centro Italia. Donati anche due generatori di corrente elettrica perché quest’ultima, complice le avverse condizioni meteo, è purtroppo saltata rendendo il tutto ancora più difficile per le popolazioni già fortemente colpite dal sisma. Una scelta di cuore e assolutamente “dovuta”, quella di Banca Popolare di Bari, visto che proprio nella zona dell’Italia Centrale l’Istituto di Credito ha numerose filiali. E per tutti coloro che vorranno donare anche un solo euro in favore dei terremotati, ecco un’altra interessante iniziativa promossa proprio dalla Banca Popolare.

A illustrarla è il condirettore generale Jacobini: “La banca avvierà una nuova raccolta fondi, come già fatto per il terremoto questa estate, mettendo un euro per ogni euro raccolto e raddoppiando così le somme raggiunte. Era doveroso per una banca del territorio come la nostra supportare la popolazione in questa situazione drammatica che stiamo vivendo“. Non è la prima iniziativa di solidarietà avviata dal noto Istituto di Credito che già questa estate aveva provveduto a donare un pulmino per rendere migliore la viabilità nella zona dell’Abruzzo colpita dal sisma. Tra le iniziative di solidarietà anche quella che ha portato alla donazione di un campo per Noemi, bambina malata con una famiglia in difficoltà.

Commenti