Autostrade, sospeso il pedaggio sulla rete di Genova

Parte con sei giorni di ritardo la sospensione del pagamento sull'A10. La nota di Autostrade

di fabiana 20 agosto 2018 13:00

Sospeso effettivamente da oggi, 20 agosto, il pagamento del pedaggio sulla rete genovese, l’A10: annunciata nel corso della conferenza stampa di sabato 18 agosto, la sospensione da parte di Società Autostrade non era ancora partita.

È partita stamane dopo l’ennesima gaffe di Autostrade e solo a partire dalle 11 del 20 agosto in seguito alle segnalazioni di diversi genovesi e a una denuncia di una lettrice di Repubblica che aveva allegato lo scontrino del pedaggio di 70 centesimi per il transito da Bolzaneto a Genova ovest che segnalava la mancata applicazione del provvedimento. 

Poco dopo è arriva la nota della Società: è necessaria una semplice dichiarazione recandosi presso i Punto Blu di Genova Ovest e Genova Sampierdarena, oppure scrivendo a [email protected] da parte di tutti coloro che hanno pagato il pedaggio sulle tratte interessate a partire dal 14 agosto per chiedere il rimborso.

Il transito in autostrada diventa a questo punto gratuito per la rete autostradale di Genova sui percorsi (e viceversa): Genova Ovest – Genova Bolzaneto, Genova Prà – Genova Aeroporto, Genova Prà – Genova Pegli, Genova Pegli – Genova Aeroporto.

Tutti i possessori di Telepass, per i transiti partire dal 14 agosto sulle tratte in questione, non dovranno fare nulla visto che i viaggi non verranno fatturati senza nessun tipo di richiesta o certificazione da parte loro.

Solo poche ore fa Beppe Grillo aveva proposto l’idea delle autostrade gratuite. 

Noi, i nostri padri, i nostri nonni abbiamo pagato le autostrade. Il loro costo è stato ammortizzato da anni. In Inghilterra e in Germania sono gratuite. In quei Paesi, i cittadini, in modo legittimo, le usano senza pagare due volte. Le hanno già finanziate, sono roba loro. In Italia le autostrade sono state regalate ai concessionari come Benetton che guadagnano miliardi di euro senza nessun rischio né investimenti di capitale. I miliardi dei pedaggi vengono poi investiti in ogni tipo di business e per finanziare i partiti. Le autostrade devono diventare gratuite.

Da parte sua invece il Ministro dei Trasporti Toninelli aveva rilanciato l’idea, in un’intervista al Corriere della Sera, di nazionalizzare le autostrade.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti