Auto, spese raddoppiate in 20 anni. Carburanti a +170%

Secondo quanto emerge dal Conto nazionale delle Infrastrutture e dei Trasporti 2010-11, il costo di tali spese è aumentato del 170%.

di Simona Vitale 28 Agosto 2012 15:31

Nell’arco degli ultimi 20 anni le spese sostenute dagli italiani per il mantenimento delle proprio auto è più che raddoppiato, arrivando a 103,7 miliardi nel 2010. I carburanti rappresentano più della metà della spesa complessiva e il loro costo è aumentato del 170%. Questo è il quadro che emerge dal Conto nazionale delle Infrastrutture e dei Trasporti 2010-11 del ministero. Secondo quanto emerge dalle analisi, al netto degli interessi sul capitale investito, per il 2010 le spese di esercizio delle auto ammontano a 93,934 miliardi. Di tale cifra, il 44% è da attribuire alle spese per carburanti, quasi il 18% a spese per la manutenzione ordinaria dell’auto, il 17% a spese per assicurazioni, mentre poco meno del 6% è stato speso per tasse automobilistiche ed il restante 15% per spese di ricovero, per pneumatici o, anche, per pedaggi dell’autostrada.

I dati contenuti nel documento del ministero mettono in evidenza il passaggio, per le spese per l’esercizio e la manutenzione ordinaria delle autovetture private, dai 47,283 miliardi del 1990 ai 103,714 miliardi del 2010, con un progresso del 119,3%. Il costo dei carburanti è aumentato del 169,9% in 20 anni: nel 2010 sono stati spesi per benzina e gasolio 41,156 miliardi di euro, contro i 15,246 miliardi del 1990, quando la spesa per carburanti costituiva solo circa un terzo della spesa complessiva per il mantenimento dell’automobile.

Le spese per la manutenzione e riparazione ordinaria sono aumentate del 127,9% sempre nell’arco di 20 anni, quelle per l’assicurazione Rc Auto, invece, del 202,5%. Parliamo di una cifra pari a 15,649 miliardi nel 2010. L’unica voce ad aver subito delle riduzioni nelle spese sostenute dagli automobilisti è quella relativa ai lubrificanti, passando dai 1,491 miliardi del 1990 ai 1,120 miliardi nel 2010.  Ai 103,714 miliardi per l’esercizio e la manutenzione ordinaria delle vetture, vanno poi aggiunti 34,576 miliardi spesi per l’acquisto di vetture nuove di fabbrica e gli 8,915 miliardi per la manutenzione straordinaria. Nel corso degli ultimi 20 anni i costi per mantenere un’automobile hanno toccato il livello più alto nel 2008, con 104,501 miliardi di euro. In quell’anno, il costo della benzina era di circa 1,5 euro per litro.

Commenti