Arbitro accoltella giocatore, i tifosi lo decapitano

La tragedia ha avuto luogo allo stadio di Pio XII, cittadina dello stato del Maranhão. Identificati i 3 autori del massacro. Eseguito già un arresto.

di Simona Vitale 6 luglio 2013 11:01

Quella che doveva essere una partita di calcio tra due squadre amatoriali, da disputarsi all’insegna del fair play e del divertimento, si è trasformata in un’autentica tragedia. Siamo in Brasile, allo stadio di Pio XII, cittadina dello stato del Maranhão, e dove si stava disputando una gara tra due squadre di dilettanti.

L’orrore è cominciato quando l’arbitro Octavio Jordan Silva, ha estratto il cartellino rosso per espellere Josenir dos Santos Abreu. Il giocatore, però, invece di lasciare il campo, si è avventato contro l’arbitro che, per tutta risposta, ha estratto un coltello e lo ha colpito.

Caos in campo. Mentre il giocatore, ferito, è stato trasportato immediatamente in ospedale, l’arbitro è stato sequestrato letteralmente dai tifosi che lo hanno dapprima linciato e poi decapitato. I medici che hanno esaminato poi il corpo di Jordan Silva hanno parlato di un atto di estrema violenza e ferocia. Autori del massacro 3 persone già identificate. Un arresto è stato già eseguito.

Oltre 200 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti