Antidolorifico usato come droga: allarme negli USA e in Australia

Regolarmente prescritto per i malati con dolori cronici, l'utilizzo dell'ossicodone ha subito una crescita del 152% in 6 anni.

di Simona Vitale 27 ottobre 2012 15:15

Un vero e proprio allarme giunge dagli Stati Uniti e dall’Australia dove sono state registrate diverse morti per overdose di un farmaco anti-dolorifico usato come droga. Il farmaco incriminato contiene ossicodone ed è noto come anche come Oxycontin. L’ossicodone è un farmaco analgesico sintetizzato dal papaveroÈ stato sviluppato nel 1916 in Germaniacome uno dei diversi nuovi oppiodi semi-sintetici nel tentativo di migliorare gli oppioidi già esistenti, come la morfina e la codeina. Esso viene solitamente utilizzato dai pazienti che soffrono di dolori cronici, in particolar modo dai malati oncologici.

Da diversi anni viene regolarmente prescritto e il suo utilizzo è ormai davvero fuori controllo, con una crescita del 152% negli ultimi sei anni. La droga è di solito preparata mediante lo schiacciamento di pasticche la cui polvere viene poi iniettata in vena. In ordine alla vendita di questo farmaco si è creato un mercato nero in forte crescita capace di sviluppare un vero e proprio business lucrativo. Secondo alcuni, l’ossicodone sarebbe ancor più potente dell’eroina essendo capace di ridurre la respirazione, così come gli effetti sono più potenti di sedativi come il Valium o le sostanze alcoliche.

Le cifre inerenti al consumo di ossicodone in Italia non sono ancora state rese note, ma Giovanni D’Agata, fondatore dello Sportello dei Diritti, ricorda che acquistare questi tipi di farmaci, soprattutto via internet, diventa sempre più semplice, mentre nei forum i più giovani continuano a scambiarsi informazioni con tanto di testimonianze sugli effetti di sballo provocati dalla droga e fornendosi consigli utili sull’acquisto.

Esiste un rischio elevato di andare incontro gravi sintomi di astinenza se un paziente interrompe bruscamente l’ossicodone. Pertanto, l’uso deve essere interrotto gradualmente, piuttosto che bruscamente. Le persone che fanno uso di ossicodone in modo pericoloso o nocivo sono a rischio ancora più elevato di gravi sintomi di astinenza in quanto tendono ad utilizzare dosi superiori a quelle prescritte. Anche per questo è opportuno parlare del farmaco, trattato, come una droga in piena regola.

22 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti