Allerta in Liguria, 200 evacuati

L'assessore della Protezione Civile della Regione Liguria ha dichiarato la possibilità che l'allerta passi al livello massimo.

di Elena Arrisico 26 Ottobre 2012 13:13

In Liguria, è stato emanato un dispositivo di allerta meteo 1 – prolungato fino alla mezzanotte di domani, sabato 27 ottobre – a comunicarlo è stato il centro meteo ARPAL. Questa mattina, infatti, forti rovesci sono avvenuti nel levante ligure ma, per fortuna, al momento la situazione è sotto controllo.

C’è la possibilità che l’allerta passi al livello 2, quello massimo“.

Ha, però, dichiarato l’assessore della Protezione Civile della Regione Liguria, Renata Briano. Il sindaco di Borghetto Vara, Fabio Vincenzi, ha firmato circa 50 evacuazioni, di cui 8 da due abitazioni compromesse in paese e 22 dalla frazione di Cassana, dove il 25 ottobre 2011 crollò una palazzina uccidendo 2 persone.

Il sindaco di Genova, Marco Doria, ha deciso di far evacuare 159 persone, in particolar modo nella Val Bisagno. La maggior parte dei cittadini ha trovato sistemazione da vicini o parenti, mentre in 51 hanno chiesto l’aiuto del Comune per trascorrere la notte al riparo; a riferirlo è il Secolo XIX. I cittadini evacuati sono, dunque, stati sistemati presso strutture di accoglienza, mentre questa mattina le scuole più vicine al Rio Fereggiano sono rimaste chiuse per precauzione. Il sindaco di Vernazza, Vincenzo Resasco, ha firmato un’ordinanza di chiusura dei negozi.

Sono sconsigliati gli spostamenti con mezzi propri nelle ore notturne ed è vietata la permanenza notturna nei locali a piano terra o nelle cantine. Meglio, dunque, trasferire i beni di valore ai piani superiori e tenere l’automobile parcheggiata in una zona, possibilmente, rialzata. Naturalmente, è sconsigliato uscire di casa se si nota l’intensificarsi dell’acqua.

Commenti