A dieci anni ha sconfitto 10 tumori

Il bambino inglese si è ammalato all'età di quattro anni. A quel tempo i medici gli dicono che gli restano pochi mesi di vita. Poi il viaggio in Messico e la speranza che torna.

di Gianni Monaco 15 Novembre 2011 13:45

Un bambino di soli dieci anni, Connah Broom, rappresenta una sorta di mistero per la scienza. Il suo dramma inizia quando ha appena quattro anni, e  gli viene diagnosticato un neuroblastoma allo stomaco. I medici hanno pochi dubbi sulla sua sorte: gli restano sei mesi di vita. La famiglia del piccolo prova la strada della chemioterapia, ma verificando che le metastasi vanno ad aumentare, decide di affidarsi ad un trattamento fotodinamico che viene praticato in Messico. Dopo dieci mesi di massaggi, ultrasuoni, terapie e diete Connah mostra dei miglioramenti: le metastasi secodarie sono sparite ed è rimasto solo il tumore principale, quello presente nello stomaco. La terapia fatta in Nord America costa circa circa 250mila euro ed è stato possibile sostenerla solo attraverso la generosità di alcune persone, che hanno messo a disposizioni piccole o grandi somme di denaro.

Ora il piccolo Connah, che nella sua breve vita ha già sconfitto 10 tumori, sta  meglio. La tecnica che ha sin qui aiutato a guarire il bambino inglese in varie pratiche che bloccano l’afflusso di sangue al tumore, che in questo modo va a disintegrarsi. Oggi Connah frequenta la scuola e segue corsi di danza e calcio, ovvero fa le stesse cose dei suoi coetanei.

Tags: tumore
Commenti