Socl, anche Microsoft punta ai social network

Dopo Google, anche Microsoft si lancia verso il mondo dei social network, lasciando trapelare qualche informazione su Socl. Nulla di rilevante nella grafica "in fieri" del network, almeno per ora. La funzione più interessante sembra essere quella della possibilità di ricerca sul web, oltre all'interessante "video party mode".

di Simona Vitale 19 novembre 2011 12:21

Dopo Google, anche Microsoft ha intenzione di aprirsi al mondo dei social network e per questo lancerà presto Socl. Il nuovo social network targato Microsoft permetterà, ovviamente, l’interazione sociale, ma sarà altresì possibile la ricerca web. Per ora la piattaforma è chiusa ed è riservata soltanto ad alcuni test chiusi, disponibili per utenti che saranno invitati dalla stessa Microsoft.

Il progetto, con il nome di Tulalip, era già stato rivelato in parte per un errore da un dipendente della Microsoft. Socl cercherà di contrastare la forza di Facebook, Twitter e anche di Google plus.

Innovativo, rispetto ad altri social network, Socl non lo sarà per la grafica, che si caratterizza come poco intuitiva e divisa in sezioni una per ogni sidebar come quella per il feed e per il tag. Sperando che il prodotto finale possa però essere migliore. La vera novità consiste nel video party mode, cioè la possibilità per più utenti di guardare un video e commentarlo in diretta.  Nulla a che vedere con i videoritrovi di Google+, poichè qui si tratta esclusivamente di un’esperienza di fruizione condivisa. Una funzionalità che però non basta a sopperire alla mancanza della possibilità dei messaggi privati ad altri utenti.

Oltre, come detto sopra, ad una barra di ricerca, per permettere di reperire nel web ciò di cui abbiamo bisogno. L’idea di Microsoft è che gli utenti sfruttino la piattaforma non tanto dunque come alternativa a Facebook, ma come risorsa per procurarsi informazioni utili.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti