USA, figli denunciano la madre perchè troppo "cattiva"

di Simona Vitale 1 Settembre 2011 10:42

Dagli Stati Uniti arivano spesso notizie strane e bizzarre.

E questa non è da meno. Steven Miner (23 anni), e Kathryn Miner (20 anni) hanno denunciato la madre, Kimberly Garrity per essere stata troppo cattiva nei loro confronti.

I due non hanno certo avuto un’infanzia felice. Non han mai potuto uscire con gli amici la sera, mai una paghetta, mai regali per Natale o per altre feste.

Il caso divide l’America. L’accusa è quella di “abuso emotivo” ed è stata formulata dinanzi ad un giudice. L’avvocato di Steven e Kathryn è Peter Miner padre dei due ragazzi ed ex marito di Kimberly.

Il giudice ha respinto l’accusa. La vicenda ha avuto inizio quando i coniugi han divorziato nel 1995. I due ragazzi, all’epoca bambini, si trasferirono col padre, e la situazione non andò giù  Kimberly, che come reazione ebbe quella di mettere i figli l’un contro l’altro.

Ad esempio in occasione di una ricorrenza  Kathryn riceveva doni e regali in quantità, Steven un bel nulla o viceversa.

C’è da dire che la famiglia è molto benestante, ma la lista degli “orrori” presentata dai due ragazzi è  lunga e sta facendo discutere tutte le tv degli USA. Parliamo di arrivi improvvisi della madre a scuola durante feste , minacce insensate per costringerli ad allacciare le cinture ed altre cose simili.

I ragazzi hanno deciso di ricorrere in appello, mentre la motivazione con cui il giudice ha respinto l’istanza è stata la seguente:

“Condurre un’amara battaglia per la custodia dei bambini dopo un divorzio e prediligere un figlio oppure un altro, non è probabilmente un comportamento esemplare da parte dei genitori. Ciò nonostante, non supera nemmeno tutti i limiti della decenza”

Tags: usa
Commenti