“Uff che noia… Giochiamo al lancio del nano?”

di Vincenzo Avagnale 8 Settembre 2011 10:30

Costretti al lavoro mentre i colleghi vanno in vacanza? La solita birretta con gli amici non è abbastanza? Vi annoiate a morte? Nessun problema: “giochiamo al lancio del nano”.

Non vi stupirà che questa cosa sia successa in America dove gli Yankee, frequentatori assidui di un bar, hanno proposto questa deprecabile pratica al proprietario, il quale ha immediatamente dato il suo assenso. Dividendosi le spese per assoldare i loro “proiettili” i cinque annoiati newyorkesi hanno poi pubblicizzato l’evento fra amici e parenti, che sono accorsi numerosi, parliamo di oltre duecento fra partecipanti e spettatori paganti!

Peccato che la polizia, intervenuta su indicazione di un anonimo obiettore di coscienza, non trovasse la gara tanto divertente ed abbia arrestato i quattro clienti e multato pesantemente il proprietario del locale. In quanto ai nani utilizzati come munizioni sono stati lasciati liberi e senza nessuna accusa; pare infatti che “lanciare” un nano sia illegale, ma che un nano si “presti volontariamente” per essere lanciato non rappresenti un reato.


Commenti