Tutti 2 e 3 in pagella, studentessa chiama la polizia

La vicenda si è poi conclusa con la promessa di un maggiore impegno a scuola da parte della ragazzina.

di Simona Vitale 8 giugno 2012 12:35

Aveva ricevuto una pagella costellata di voti bassissimi come 2 e 3, ma prima di comunicarlo ai suoi genitori che senza dubbio si sarebbero arrabbiati con lei, ha ben pensato di chiamare la Polizia per chiedere supporto. Il fatto è accaduto a Treviso alla fine dello scorso quadrimestre, ma, come riportato dal Corriere del Veneto, il fatto è stato reso noto dalla polizia solo oggi, a chiusura dell’anno scolastico, perché nel frattempo la ragazzina ha migliorato di molto il suo rendimento scolastico.

Sicuramente una preoccupazione esagerata quella della ragazzina, ma comunque sinonimo di fiducia nei confronti delle forze dell’ordine. La vicenda in ogni caso si era conclusa nel migliore dei modi possibili, con i genitori della studentessa che, chiamati in Questura, hanno tranquillizzato la figlia sotto promessa di un maggiore impegno scolastico, che poi effettivamente c’è stato.

Come osservato dai vertici della Questura, il rapporto tra forze dell’ordine e giovanissimi, è uno dei risultati positivi raggiunti grazie ai frequenti incontri organizzati nelle scuole e volti all’educazione alla legalità.

5 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti