Super Bowl 2012, il trionfo dei New York Giants: le foto

La magica notte del Super Bowl ha visto il trionfo dei New York Giants contro i New England Patriots per 21-17. Il quaterback Eli Manning, ha guidato la sua squadra alla vittoria grazie ad un touchdown di Amahd Bradshaw che ha ribaltato la situazione a pochi minuti dalla fine della partita.

di Simona Vitale 6 febbraio 2012 11:12

Grande era l’attesa negli Stati Uniti per la finalissima di football, il Super Bowl XLVI, che ha decretato la vittoria dei New York Giants contro i New England Patriots per 21-17. Così come era già accaduto nel 2008, proprio contro i Patriots di Tom Brady, il quarterback dei Giants, Eli Manning, ha guidato la sua squadra alla vittoria grazie ad un touchdown di Amahd Bradshaw che ha ribaltato la situazione a pochi minuti dalla fine della partita. Un’azione entrata negli annali e chiamata “The Miracle”. New York è in festa e l’America sotto shock,  Eli Manning rappresenta il primo quarterback dell’Empire State a segnare questo record, sconfiggendo Tom Brady, uno dei più grandi quarterback di tutti i tempi.

I 60 minuti regolamentari della partita si sono, come al solito trasformati, in due ore e mezza di “battaglia”, grazie al meccanismo dei time out e dell’orologio che si ferma tra un’azione e l’altra. La regola è stata messa nero su bianco, ma sembra stata concepita ad hoc proprio per trasformare il football americano nello sport più seguito in tv, con gli spot pubblicitari che colmano i “vuoti” e che in quest’ultimo SuperBowl sono arrivati a costare fino a 4 milioni per 30 secondi.

Il match ha due nomi e cognomi su tutti. E parliamo proprio dei due quarterback: Eli Manning e Tom Brady. La partita di stanotte è stato il primo Super Bowl in cui i due quarterback titolari erano già stati in passato eletti Mvp (Most valuable player, miglior giocatore) dell’incontro e anche stavolta i due non si sono smentiti. Manning ha completato tutti e i suoi primi nove passaggi tentati nella partita, mai successo al Super Bowl; mentre Brady dal canto suo ha messo a segno 16 passaggi consecutivi, realizzando un altro record in quest’incontro che passerà alla storia.

Nell’ambito della cornice puramente sportiva, da registrare è altresì il concerto durante l’intervallo di Madonna: uno show in in stile romano-egiziano, con tanto di balletti di profilo, e rischiando anche di scivolare in diretta tv. Senza contare lo show dei milionari spot del Super Bowl. Due su tutti. Il debutto della Fiat Abarth addirittura recitato in italiano, ma, vincitore del SuperBowl dello spot è certamente Clint Eastwood, prestando volto e voce allo spot che l’anno scorso Eminem firnò per Chrysler.

73 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti