Sabotava il lavoro del collega per farlo licenziare, denunciato

L'uomo era invidioso del rapporto esistente tra il suo collega e il datore di lavoro.

di Simona Vitale 29 Maggio 2012 11:59

L’invidia può davvero spingere ad atti dalla condotta morale alquanto discutibili. Un carrozziere di 36 anni per mettere in cattiva in luce il suo collega sabotava il suo lavoro, ma è stato smascherato dai carabinieri della Compagnia di Verona e denunciato. L’uomo, secondo gli inquirenti, avrebbe vaporizzato della cera, per circa 9 mesi, nei barattoli di vernice utilizzati da un suo collega, che in precedenza lo aveva fatto assumere, allo scopo di metterlo in cattiva luce con il capo e farlo così licenziare.

I militari dell’arma hanno raccolto le prove dei sabotaggi attraverso le telecamere a circuito chiuso installate e hanno anche ottenuto la confessione dell’uomo che, ingelosito dal rapporto confidenziale esistente tra il suo collega e il datore di lavoro, ha vaporizzato la cera nei barattoli di vernice del collega, in modo che che le sue verniciature non fossero così mai a regola d’arte.

Cambiata diverse volte la qualità delle vernici utilizzate, il datore di lavoro, convinto pienamente delle capacità del suo dipendente, si è così rivolto alle forze dell’ordine che hanno scoperto l’evidente raggiro. Il 36enne è ora accusato di tentata truffa, inosservanza delle norme disciplinanti i rapporti di lavoro e turbata libertà del commercio.

Commenti