Rimpatriati con nastro adesivo sulla bocca, foto choc di un testimone

L'uomo, filmaker professionista, è riuscito a rubare l'immagine grazie al telefono cellulare.

di Simona Vitale 18 Aprile 2012 15:54

Sicuramente è destinato a far discutere e suscitare polemiche la vicenda denunciata su Facebook da Francesco Sperandeo, uno dei passeggeri del volo Alitalia Roma-Tunisi delle 9:20, testimoniando le sue parole anche con una foto postata sul social network. L’uomo ha raccontato che due passeggeri clandestini sono rientrati in Tunisia, accompagnati da agenti della polizia italiana, con del nastro marrone da pacchi sulla bocca e delle fascette di plastica ai polsi, per tenerli bloccati. L’uomo, è un filmaker professionista ed ha accompagnato le sue parole con una foto rubata scattata grazie al telefono cellulare.

La cosa peggiore, a detta dell’uomo, sembra che tutto si sia svolto nella totale tranquillità e indifferenza degli altri passeggeri. “Guardate cosa è accaduto ieri: due cittadini tunisini respinti dall’Italia trattati in modo disumano. Nastro marrone da pacchi attorno al viso per tappare la bocca ai due e fascette in plastica per bloccare i polsi. Questa è la civiltà e la democrazia europea. Ma la cosa più grave è stata che tutto è accaduto nella totale indifferenza dei passeggeri e alla mia accesa richiesta di trattare in modo umano i due mi è stato intimato in modo arrogante di tornare al mio posto perché si trattava di una normale operazione di polizia… Normale? Sono riuscito comunque a rubare una foto! Fate girare e denunciate” ha scritto l’uomo sul social network, mentre la foto scioccante sta facendo il giro del web.

Tags: denuncia · volo
Commenti