Reggio Emilia, maestra chiude la bocca dei bambini col nastro adesivo

Anche altre accuse vengono lanciate verso la donna, che è al momento indagata per maltrattamenti.

di Elena Arrisico 15 Gennaio 2013 12:48

Ancora violenze sui bambini e questa volta a Reggio Emilia, dove una maestra di prima elementare avrebbe maltrattato i piccoli alunni. La notizia giunge da un piccolo paese in provincia e la maestra in questione è, attualmente, indagata per maltrattamenti: la donna avrebbe, infatti, tappato la bocca a tre dei suoi studenti con del nastro adesivo e legato un bimbo alla sedia, allacciandogli i polsi con delle corde.

Le violenze sarebbero avvenute durante l’anno scolastico 2011-2012 e sono state raccontate dai piccoli e dai loro genitori alla autorità locali, che hanno poi avviato le indagini. La magistratura ha aperto un’inchiesta in merito e la direttrice della scuola “incriminata” ha effettuato una segnalazione alla Procura delle Repubblica citando il caso.

A riportare la notizia è il Resto del Carlino, dove si legge che le tre vittime hanno 6 anni e sono due italiani ed uno straniero: al momento, si attendono le loro testimonianze dirette sull’accaduto, mentre i genitori sono già stati interrogati dai Carabinieri per poter ricostruire la vicenda. La maestra ha cambiato scuola e pare abbia negato l’uso del nastro adesivo, affermando però che i bambini erano irrequieti.

Commenti