Shock in Olanda: guardalinee picchiato a morte dai calciatori

Gli autori del pestaggio sono dei giovani calciatori dell'Amsterdam Nieuw Sloten.

di Flavio Li Volsi 3 Dicembre 2012 21:33

Ha dell’incredibile ciò che è avvenuto ad Amsterdam nel corso di una partita di calcio. Si chiamava Richard Nieuwenhuizen l’uomo morto in seguito ad un brutale pestaggio ad opera di un gruppo di ragazzini di età compresa tra i 15 e i 16 anni.

Richard Nieuwenhuizen, 41enne dirigente del Buitenboys, è stato ucciso mentre faceva il guardalinee durante una partita di campionato dilettantistico olandese. I ragazzi in questione sono giocatori dell’Amsterdam Nieuw Sloten, squadra arbitrata nell’occasione. La notizia è stata data dal club per cui lavorava la vittima in questione, che non ha fatto trapelare ulteriori dettagli. Un portavoce della polizia ha spiegato che l’uomo ha tentato di scappare, ma non è riuscito nel suo intento ed è stato picchiato con calci e pugni alla testa, riportando gravi danni cerebrali. L’uomo, padre di famiglia, è stato trasportato d’urgenza all’ospedale cittadino spegnendosi poco dopo. I ragazzi, intanto, sono già stati arrestati dalla polizia.

Nel frattempo sono già uscite le dichiarazioni delle autorità olandesi. “Tutto ciò non ha niente a che fare con lo sport e in nessun caso si può tollerare,” queste le parole del Ministro dello Sport olandese, Edith Scippers.

Commenti