Reddito di cittadinanza, come compilare il modulo

Disponibili i moduli sul sito dell’Inps: guida alla compilazione

di fabiana 28 Febbraio 2019 11:00

Disponibili online sul sito dell’Inps a partire dal 27 febbraio i tre moduli per poter richiedere il reddito/pensione di cittadinanza: il 27 febbraio è stato l’ultimo giorno utile, trattandosi del 30esimo dall’entrata in vigore del decreto-legge 28 gennaio 2019, n. 4. che ha istituto il sussidio economico. 

L’Inps ricorda che il beneficio può essere richiesto dopo ogni quinto giorno di ogni mese o presso Poste Italiane o in modalità telematica, con il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) almeno di Livello 2, accedendo al portale www.redditodicittadinanza.gov.it, o presso i Centri autorizzati di Assistenza Fiscale (CAF). 

Tre i moduli disponibili online che possono essere scaricati, stampati, oppure compilati direttamente online: si tratta dei moduli SR180, SR181 e SR182, anche se il vero modulo della richiesta è il modulo con la sigla SR180. 

Per poter effettuare la richiesta è necessario aspettare i requisiti necessari: nessun componente della famiglia deve possedere autoveicoli immatricolati la prima volta nei 6 mesi antecedenti la richiesta, oppure autoveicoli di cilindrata superiore a 1.600 cc oppure motoveicoli di cilindrata superiore a 250 cc, immatricolati la prima volta nei 2 anni antecedenti (esclusi gli autoveicoli e i motoveicoli per cui è prevista una agevolazione fiscale in favore delle persone con disabilità), navi e imbarcazioni da diporto. 

Nel momento della compilazione del modello, il richiedente va anche ad auto certificare di essere in possesso dei requisiti. 

Vediamo come compilare il modulo che si compone di nove pagine: si comincia a compilare dalla pagina sei. 

Nel quadro A si inseriscono i dati anagrafici e il numero di un documento di riconoscimento, i recapiti telefonici e l’indirizzo mail. 

Nel quadro B vanno autocertificati i requisiti di residenza e cittadinanza, inclusi quelli relativi al permesso di soggiorno per i cittadini extracomunitari. 

Nel quadro C si indicano i requisiti familiari: si deve dichiarare che si è inviato la dichiarazione sostitutiva unica ai fini Isee con la consapevolezza di dover ripresenta la Dsu aggiornata nel cado di eventuali variazioni del nucleo familiare.

Nel quadro D si inseriscono i requisiti economici: si deve barrare la casella con la quale si dichiara di non essere in possesso di un’auto immatricolata negli ultimi 6 mesi o di veicoli di cilindrata superiore a 1.600 cc o moto di cilindrata superiore a 250 cc immatricolati negli ultimi 2 anni. Va anche indicato l’importo della rata mensile del mutuo e il numero di rate residue. 

Nel quadro E si riportano le attività lavorative dei membri della famiglia. 

Il quadro F riepiloga le condizioni necessarie per godere del beneficio e anche gli impegni che la famiglia accetta per ottenere l’aiuto economico. 

Il quadro G riporta la sottoscrizione finale che deve essere firmata.

Commenti