Occhi a rischio disidratazione a causa del caldo: ecco come evitarla

I consigli del professor Ciro Tamburrelli dell'ospedale Oftalmico di Roma. A rischi anziani e bambini.

di Simona Vitale 27 Luglio 2012 16:25

A causa dei bruschi cambiamenti di temperatura, dell’aria condizionata e del caldo gli occhi posso subire dei danni. Occorre quindi intervenire al fine di evitare la loro disidratazione. A rischiare secchezza oculare, distacco del vitreo e addirittura distacco della retina sono soprattutto gli anziani e coloro che soffrono di miopia. Occorre pertanto seguire un’alimentazione equilibrata ricca di frutta, di verdura e molta acqua. Il tutto al fine di evitare quelle fastidiose macchioline nere che in caso di disidratazione appaiono effettivamente alla vista.

Come spiegato da Ciro Tamburrelli, capo dipartimento dell’Ospedale Oftalmico di Roma:

In estate poi c’è una maggiore esposizione all’aria condizionata, con conseguente senso di fastidio e di presenza di un corpo estraneo nell’occhio. Stiamo magari al pc con i condizionatori accesi, oppure in macchina e tutto ciò può in qualche caso portare a sviluppare delle congiuntiviti.

Per una corretta esposizione al sole, invece, il consiglio degli specialisti quello di esporsi al sole con lenti scure, che però siano di qualità. Occorre fare questa scelta soprattutto per i bambini che nella bella stagione soffrono di congiuntiviti da sensibilizzazione ai raggi ultravioletti. Continua il professor Tamburrelli:

Se poi il bimbo dopo il bagno al mare tende a stropicciarsi di frequente gli occhi per alleviare il fastidio si possono acquistare prodotti da banco leggeri come le lacrime artificiali nel caso in cui invece la secrezione dovesse persistere è bene rivolgersi a un oculista.

Commenti