Mentana si dimette, ma oggi forse il passo indietro

Enrico Mentana si era dimesso in seguito alle accuse dell'Associazione Stampa Romana di comportamento anti-sindacale. Dopo la confusione e le smentite seguite alla sua decisione forse potrà essere possibile fargli fare un passo indietro.

di Vincenzo Avagnale 15 dicembre 2011 11:45

Le dimissioni del direttore del tg La7 in seguito alla denuncia per comportamento antisindacale partita dall’Associazione Stampa Romana, sembrano essere sul punto di essere ritirate, in quanto ieri notte sembra essersi aperto uno spiraglio di convergenza per l’ex direttore del tg5: l’Assemblea dei giornalisti ha chiesto a Stampa Romana di bloccare la denuncia (partita per la sua decisione di non leggere durante il tg il loro comunicato a sostegno dello sciopero dei poligrafici).

Le nubi si diradano, la notte porta consiglio. Penso però che a questo punto la maggior parte delle ruggini è stata eliminata” ha detto lo stesso Mentana all’Ansa. L’intervengo dell’Assemblea dei giornalisti è arrivato dopo che la decisione del direttore del tg La7 aveva provocato un crollo di Telecom Italia Media (la società che controlla l’emittente); infatti dopo le sue dimissioni aveva perso oltre 6 punti percentuali.

Mentana ieri aveva condotto il Tg, ma aveva ribadito che “non posso lavorare con persone che mi hanno denunciato. E dato che non posso dire agli altri “andatevene” ho deciso di andarmene io. Non voglio fare la fine di altri direttori, dimissionati perché rinviati a giudizio” ha concluso riferendosi chiaramente a Minzolini, ex direttore del tg1.

Intanto il segretario Fnsi, Franco Siddi, ha spiegato che per trovare una mediazione sia importante trovare una soluzione il più presto possibile: “credo proprio sia il caso di andare al più presto ad un tavolo sindacale per un chiarimento e una giusta composizione della cosiddetta vicenda Mentana.”

Solidarietà è arrivata da altri importanti giornalisti come Giuliano Ferrara e Vittorio Feltri, i quali hanno auspicato pubbliche scuse dai rappresentanti sindacali. Gard Lerner, dal suo blog, ha chiesto all’Asr di accantonare la denuncia per un “atto di cui rilevo l’evidente sproporzione rispetto a una normale dialettica sindacale.” Anche Roberto Saviano ha voluto dire la sua al riguardo su Twitter: “spero La7 non rinunci a un fuoriclasse come lui, del suo tg c’è bisogno.”

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti